Marted́ 30 maggio 2017  7:25
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
TAVARNELLE V.P.
20.03.2017
h 16:45 Di
Redazione
Pallamano, sconfitta indolore nei playout per ChiantiBanca Tavarnelle
Contro Ancona non c'è stata partita. Squadra già salva, sabato ultimo appuntamento in casa
immagine

TAVARNELLE - Nella seconda giornata dei play-out del campionato di serie A1 di pallamano, il ChiantiBanca Tavarnelle non riesce, sabato scorso, a ripetersi e rimane travolto dall'impeto di un Ancona alla disperata ricerca di punti arrivato a Colle Val d'Elsa con l' unico obiettivo di fare bottino pieno.

 

L'incontro inizia subito in salita per i biancoverdi che stentano a trovare qualsiasi schema di gioco; passano ben 12' minuti del primo tempo senza che la porta avversaria venga violata, mentre l'Ancona va a segno ben 6 volte.

 

Finalmente, dopo l'indispensabile time-out chiamato dal tecnico Pelacchi, i chiantigiani si mettono in moto, anche se il motore sembra poco lubrificato. 

 

 

L'Ancona sembra tarantolato e macina continue azioni offensive: i tavarnellini, frastornati dalle furie marchigiane, non possono che rincorrere continuamente un punteggio che si fa sempre più preoccupante. La prima frazione si conclude sul 7-14.

 

Anche nel secondo tempo la musica non cambia. Gli ospiti non concedono niente ai padroni di casa e allungano anche di dieci punti (al 37' 10-20 e al 46' 15-25).

 

L'incontro finisce così come era iniziato: con un Tavarnelle sceso in campo forse demotivato e appagato per la salvezza ormai messa in cassaforte dopo la brillante vittoria a Nonantola, e un Ancona che pur di ottenere il massimo da questa gara, ha offerto, sia in campo che in panchina, atteggiamenti che poco hanno a che fare con la correttezza sportiva e il fair-play che invece dovrebbero contraddistinguere le squadre nel massimo campionato.

 

Il risultato finale (22-33) è sicuramente sincero, ma non rispecchia comunque i valori espressi dalle due compagini durante il campionato.

 

 

“Mi dispiace per come abbiamo affrontato quest'incontro - spiega coach Pelacchi – mi auguro che sabato prossimo (25 marzo ore 21 sempre a Colle Val d'Elsa), per l'ultimo appuntamento casalingo contro il Cingoli, dato che siamo già tutti e due salvi, si possa offrire al pubblico un bello spettacolo di pallamano per ringraziarlo e dargli l'appuntamento alla prossima stagione”.

 

Nell'altra partita dei play-out, infatti il Cingoli battendo il Nonantola ha conquistato matematicamente la salvezza e dunque il capitolo retrocessione riguarderà proprio i modenesi, ancora a 2 punti, e i marchigiani che con 7 punti devono ancora soffrire.

 

Nei play-off, il Carpi batte il Città Sant'Angelo 28-25 e il Bologna batte in trasferta il Romagna 22-21.

 

GIOVANILI

 

Tris di vittorie delle giovanili in campo domenica scorsa. L'Under 14 batte tranquillo il Prato per 29-10, l'Under 16 si conferma in trasferta contro il Medicea battendolo per 32-25, e anche l'Under 18, battendo il Prato per 28-24 mantiene il secondo posto in classifica.

 

Unico neo, la seconda divisione che perde ancora in serie B  a Scarperia per 26-30.

 

ARCHIVIO NOTIZIE