Luned́ 21 agosto 2017  19:35
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
BARBERINO V.E.
21.04.2017
h 09:27 Di
Redazione
Il borgo medievale di Barberino Val d'Elsa diventa "Il paese dei Balocchi"
Domenica 23 aprile un'intera giornata dedicata ai più piccoli in una cornice magica: tutto il programma
immagine

BARBERINO VAL D'ELSA - Con un magico incantesimo, il castello di Barberino Val d’Elsa si trasforma nella città ideale dei bambini.

 

Domenica 23 aprile è di scena “Il paese dei Balocchi”, la seconda edizione della manifestazione che ricrea nell’antico borgo le atmosfere dei tempi in cui ci si ritrovava nelle piazze e nei cortili per fare festa e stare insieme.

 

Promossa dal Comune e organizzata dall’associazione Colleventi, l’iniziativa ha il pregio di fa convivere gioco, divertimento e cultura a misura di bambino in una cornice di grande fascino.

 

La magia delle architetture medievali avvolge il centro storico di Barberino, pronto ad accogliere dalle ore 10 alle ore 20 una giostra di attività tra cui laboratori, animazione, passeggiate, teatro, letture di fiabe, gonfiabili, mascotte ed altre attrazioni rivolte ai bambini di tutte le età.


Ricco e ampio il programma della manifestazione che l’assessore al centro storico Cristina Pratesi illustra nel dettaglio invitando le famiglie a partecipare.

 

“La giornata di festa - commenta l’assessore - si apre con un laboratorio creativo previsto dalle ore 10 alle ore 12, che riproporremo nel pomeriggio dalle ore 15 alle ore 16, alcuni momenti, dalle ore 17 alle ore 18.30, saranno dedicati al teatro dei burattini e alle letture ad alta voce del gruppo di volontari di Barberino e Tavarnelle Nati per Leggere”.

 

Nel "Paese dei Balocchi" si gioca anche con la storia. “Una delle esperienze più interessanti proposte dall’iniziativa è il coinvolgimento - aggiunge l’assessore -  dei piccoli esploratori a caccia di tesori e segreti del borgo, una passeggiata a spasso nel tempo articolata a tappe per conoscere le origini di Barberino e i personaggi che nel corso dei secoli lo hanno reso famoso”. 

 

E’ stata organizzata una visita guidata sulle tracce delle origini del castello, condotta dalla storica dell’arte Sara Innocenti in programma alle ore 15. Il punto di ritrovo è davanti alla porta senese. La visita, gratuita, durerà un’ora. I bambini devono essere accompagnati almeno da un adulto.

 

Dalle ore 15 alle ore 19 gli animatori intratterranno i bimbi con il trucco d’arte, personaggi, animali e creature fantastiche prenderanno vita sui volti dei bambini. Ingresso libero.

 

ARCHIVIO NOTIZIE