Marted́ 27 giugno 2017  19:32
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
SAN CASCIANO V.P.
18.06.2017
h 14:42 Di
Silvia Luis
Chiesanuova. Simona Sgrilli ci svela i segreti del suo semifreddo di' Pinolo
Vi diamo ingredienti e ricetta passo passo: ma avete ancora qualche ora di tempo per gustarlo... sul posto!
immagine

CHIESANUOVA (SAN CASCIANO) - Alla Sagra di ‘Pinolo che si è svolta in questi giorni a Chiesanuova (finisce oggi quindi... siete ancora in tempo!), abbiamo assaggiato al ristorante- pizzeria  un semifreddo che ha colpito il nostro palato.

 

Simona Sgrilli, 43 anni, pasticciera, ci ha svelato la sua ricetta: “Qui al circolo ricreativo culturale Arci  di Chiesanuova sono la tesoriera da ormai quattro anni ed insieme a tutti i volontari e a molti  giovani che si sono aggiunti,  lottiamo per tenere alto il buon nome della Sagra. Io do il mio contributo con la pasticceria”.

 

SIMONA SGRILLI - Con la sua creazione

 

“Così - continua Simona - due anni fa abbiamo rinnovato il menù cercando di fare qualcosa di tipico a base di pinoli, e abbiamo ripensato anche i dolci. Abbiamo quindi tirato fuori una vecchia ricetta di Chiesanuova di biscotti con pinoli ed uvetta, vinsanto e olio. Poi  la classica torta della nonna. E abbiamo studiato questo nuovo semifreddo ai pinoli".

 

"Io l’ho pensato - dice ancora Simona - e mi sono anche consultata anche con il mio maestro Fabrizio Borsatti, grande pasticcere fiorentino e maestro gelatiere”.

 

"Non è - precisa Simona - un dolce lunghissimo da fare, ma c’è un passaggio molto delicato che è la Patè a bombe, che dà la struttura, la base di ogni semifreddo, ovvero una montata di tuorli d’uovo con uno sciroppo di acqua e zucchero portato a 121 gradi, che permette di non congelare per non dover poi aspettare ore per degustarlo”.

 

NEL PIATTO - Il semifreddo al pinolo

 

INGREDIENTI PER CIRCA 23 MONOPORZIONI: Pinoli 250 gr.; Burro 200 gr. Meringhe (confezionate) 100 gr.;  1 lt. di panna . Per la Patè a bombe: 165 gr. di tuorli d’uovo; 335 gr. di zucchero; 100 ml. di acqua.

 

PROCEDIMENTO: In un pentolino si mettono i 335 gr. di zucchero con i 100 ml. di acqua, si portano a bollire fino a 121 grad.

 

Nel frattempo a circa 80 gradi di ebollizione si cominciano a montare i tuorli e quando lo sciroppino è arrivato a 121 gradi, lentamente a filo si versa nella montata dei tuorli e si continua a montare fino a quando il composto non è freddo.

 

Poi si prendono solo 236 gr di questo composto, si aggiungono i pinoli tostati nel burro, si aggiungono le meringhe tutte sbriciolate ed amalgamiamo il tutto.

 

A parte si monta il litro di panna, la versiamo nel precedente composto ed andiamo a formare il nostro semifreddo.

 

Si possono usare delle monoporzioni oppure uno stampo da plum cake e poi 3 o 4 ore in freezer. Per la degustazione si può servire con cioccolato o caramello.

 

ARCHIVIO NOTIZIE