Sabato 22 luglio 2017  6:55
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
TAVARNELLE V.P.
15.07.2017
h 18:03 Di
Cosimo Ballini
Emozioni e storie da raccontare alla consegna delle quattro case Erp alla Sambuca
Appartamenti moderni e funzionali. La gioia degli assegnatari raccontata al Gazzettino del Chianti
immagine

SAMBUCA (TAVARNELLE V.P) – Venerdì 14 luglio sono stati inaugurati e consegnati agli assegnatari i quattro alloggi di edilizia residenziale pubblica (Erp) alla Sambuca, in via Luigi Biagi 53/B.

 

Puntualissimi ed emozionati gli inquilini hanno ricevuto ciascuno le chiavi di casa dal sindaco del proprio comune di provenienza.

 

A consegnarle sono stati: il sindaco di Tavarnelle David Baroncelli, il sindaco di San Casciano Massimiliano Pescini e il sindaco di Greve in Chianti Paolo Sottani, accompagnati dal presidente dell'Unione Comunale del Chianti Fiorentino Giacomo Trentanovi, e dal presidente di Casa S.P.A, Luca Talluri, che con la società ha seguito la realizzazione degli alloggi.

 

Una grandissima felicità è emersa dai volti dei nuovi proprietari, che, chiavi in mano, prima dell'inaugurazione, hanno osservato dall'esterno insieme agli altri presenti l'edificio popolare.

 

Una struttura caratterizzata architettonicamente da un linguaggio moderno, con intonaco sobrio, grigio e bianco e dai volumi ben definiti e articolati, la quale, edificata a completamento di una zona già residenziale, gode della vista sulla vallata e sul paese.

 

ASSEGNATARI - Al settimo cielo

 

Dopo il taglio del nastro ad opera di Talluri, gli inquilini hanno salito le scale alla ricerca del numero del proprio appartamento, indicato sull'etichetta delle chiavi, e la curiosità  è stata un crescendo.

 

Finalmente hanno varcato le soglie delle loro nuove abitazioni: “Un momento - ci dicono - che aspettavano da tanto tempo”.

 

Si tratta di quattro alloggi di dimensioni non enormi, ma funzionali: di fronte alla porta d'ingresso si trova uno spazio unico con funzione di soggiorno-angolo cucina, seguito da una camera doppia e un bagno. Ogni appartamento, inoltre, è dotato di una cantina e un posto auto coperto, ubicati al piano terreno.

 

Sono inquilini che, come ha spiegato David Baroncelli, “sono stati scelti con una graduatoria che ha tenuto conto della richieste non solo del comune di Tavarnelle, ma anche di quelle dei comuni di San Casciano e di Greve, al fine di  individuare in un range più ambio chi ne avesse maggiore necessità”.

 

TAGLIO DEL NASTRO - Con i sindaci e il presidente di Casa Spa

 

Dopo averli lasciati ispezionare casa, abbiamo chiesto ad alcuni di loro quale sia la prima impressione.

 

“Felicità mia - esclama entusiasta Pier Luigi mentre osserva con stupore le stanze del suo appartamento - Di tutte le case che ho cambiato questa è sicuramente la migliore!”.

 

E continua sorridendo: “Quasi mi è preso un infarto quando mi hanno detto che era stata assegnata a me...”.

 

Nicol, più pacato del suo nuovo vicino di casa, ma ugualmente felice: “È davvero un bell'appartamento. Sono davvero grato a chi ha fatto tutto ciò: erano due anni che aspettavo.”

 

Insomma a sentire le loro parole non poteva andare meglio di così. Inoltre, nella progettazione dei quattro appartamenti è stata prestata particolare attenzione anche al risparmio energetico: nella copertura del fabbricato.

 

Sono stati infatti installati pannelli solari termici e fotovoltaici che, sommati alle altre spese, ammontano ad un costo totale d'intervento di 336mila euro.

ARCHIVIO NOTIZIE