Sabato 21 ottobre 2017  12:19
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
CHIANTI F.NO
12.08.2017
h 19:59 Di
Redazione
Il cordoglio dei sindaci del Chianti per la scomparsa del professor Carlo Del Bravo
"Se n'è andato un uomo di cultura vastissima, un punto di riferimento per il mondo dell'arte moderna"
immagine

CHIANTI FIORENTINO - Il professor Carlo del Bravo si è spento all'età di 82 anni, dopo un travagliato e lungo periodo di malattia.

 

Una perdita immensa per il mondo dell’arte e della cultura fiorentina di cui il docente universitario e storico dell’arte ha rappresentato per più di mezzo secolo una colonna portante.

 

Se n’è andato un uomo di cultura vastissima, noto per lo sguardo aperto e lungimirante sulla vita che amava intensamente.

 

Il professore era legato anche al Chianti di cui era originario. Nativo di San Casciano, dove aveva vissuto fino all’età cinque anni, era poi tornato negli ultimi anni della sua vita nel territorio, in una casa di campagna, immersa tra le colline di Barberino e Tavarnelle.

 

# ARTICOLO / Carlo Del Bravo: "Il mio "museo" di casa a disposizione della comunità del Chianti"

 

E’ nella residenza estiva, tra letture e incontri culturali con artisti e intellettuali, che il professore aveva avuto modo di entrare in contatto e condividere alcuni progetti culturali con gli amministratori comunali del Chianti.

 

I sindaci di San Casciano, Barberino e Tavarnelle esprimono cordoglio e vicinanza ai familiari.

 

“E’ stato uno degli intellettuali più autorevoli della sua epoca - dichiarano i sindaci Massimiliano Pescini, Giacomo Trentanovi e David Baroncelli - uno dei protagonisti più accreditati a livello internazionale, uno storico di alto calibro e un collezionista attento e appassionato. E’ stato un grande privilegio conoscerlo e ascoltarlo in questi anni”.

 

Carlo Del Bravo ha ricoperto il ruolo di docente di Storia dell'arte moderna all'ateneo fiorentino. 

 

Una vita investita nella cultura e nell’arte, una professione al servizio della conoscenza per valutare, riconoscere, insegnare ad apprezzare l'armonia e il culto del bello.

 

Carlo Del Bravo si è laureato con Roberto Longhi nel 1959 presso l'Università degli Studi di Firenze discutendo una tesi su Liberale da Verona.

ARCHIVIO NOTIZIE