Domenica 19 novembre 2017  17:13
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
SAN CASCIANO V.P.
12.09.2017
h 09:44 Di
Antonio Taddei
Ottantenne quasi schiacciato da un'auto: che poi scappa e si dà alla fuga. Il racconto
E' accaduto alcuni giorni fa, la rabbia dei familiari: "Il babbo avrebbe potuto avere conseguenze molto serie"
immagine

SAN CASCIANO - Un ottantenne ha rischiato di rimanere schiacciato da un’auto che dopo l’impatto, non si è fermata, e come se nulla fosse ha proseguito lasciando pezzi sull’asfalto.

 

E’ successo giovedì 7 settembre alle 20.15 in via Montopolo, una strada con carreggiata larga e ottima visibilità.

 

"Per fortuna ero appena entrato nel lato posteriore dell’auto dei miei familiari che dovevano accompagnarmi in un posto, perché non cammino bene - ci ha raccontato l’uomo, per fortuna rimasto incolume - quando una volta all’interno ho sentito una gran botta".

 

"I miei - ha proseguito - erano a pochi metri da me, quando si sono resi conto di quanto era successo si sono precipitati subito a vedere se ero stato colpito. Hanno fatto appena in tempo a vedere che l’auto venuta addosso era un vecchio modello Fiat Punto, di colore argento".

 

Invano hanno provato a fermarlo, anche un signore che si trovava in un orto poco distante ha sentito la botta e gridare “fermo, fermo!”. Si è precipitato in strada, ma nemmeno lui è riuscito a leggere il numero della targa.

 

VIA MONTOPOLO - Qui è avvenuto tutto

 

Sull’asfalto è rimasto lo specchietto e altri pezzi di plastica. Pochi indizi per risalire al proprietario.

 

"Sta di fatto - ha concluso l'ottantenne - che tutti abbiamo avuto un grosso spavento e, se ora lo posso raccontare, è un vero miracolo!2".

 

Anche i familiari dell’uomo ci tengono a dire la loro: "E’ inconcepibile che in un paese come il nostro possano succedere cose del genere. Il babbo poteva avere conseguenze molto serie nell’impatto".

 

"Per i danni - concludono - sportello posteriore e anteriore piegati, la vettura non si chiude, poco male. Quello che ci fa più rabbia è che il conducente si poteva benissimo fermare e non scappare. La strada tra l’altro è larga e la nostra auto era regolarmente parcheggiata".

ARCHIVIO NOTIZIE