Sabato 16 dicembre 2017  0:42
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
SAN CASCIANO V.P.
11.10.2017
h 09:50 Di
Redazione
Auser inaugura un nuovo veicolo per realizzare servizi a favore dei più deboli
Lo scorso anno 14mila i servizi realizzati e 140mila i km percorsi: e arrivano anche nuovi volontari...
immagine

SAN CASCIANO - Un nuovo veicolo per i servizi Auser di San Casciano. Il presidente Giampaolo Ciuffi ha inaugurato in via Machiavelli, davanti al palazzo comunale, insieme al sindaco Massimiliano Pescini e gli assessori Roberto Ciappi ed Elisabetta Masti, l’auto che potenzia e arricchisce il complesso di azioni e interventi che l’associazione mette in atto a favore del mondo della terza età e di persone svantaggiate. 

 

Il nuovo arrivo è una Dacia Dokker, marchio di casa Renault, con 5 posti auto e un ampio bagagliaio disposto ad accogliere anche una carrozzina.

 

“E’ il mezzo che sostituisce un veicolo datato, un Doblò in condizioni ormai precarie legate all’usura, e che abbiamo potuto acquistare - commenta il presidente Giampaolo Ciuffi - grazie alla donazione di alcuni anni fa a cura di un cittadino, purtroppo scomparso, Renzo Frosecchi, e alla sensibilità di alcuni nostri storici partner come Bartalesi Motori, Lombardini, Fan-Cor”.

 

Al momento sono sette le macchine che costituiscono la dotazione dell’Auser di San Casciano, associazione che coinvolge oltre cento volontari con un lieve incremento rispetto allo scorso anno.


“E’ una notizia che incoraggia - commenta l’assessore Roberto Ciappi - l’Auser registra una crescita positiva, all’appello del presidente Ciuffi hanno risposto nuovi cittadini disposti a dedicare parte del loro tempo libero ai bisogni dell’altro e dei più deboli, una testimonianza importante che attesta la presenza, dinamica e vitale, di una sensibilità profonda e concreta alimentata dal senso di appartenenza al territorio”. Sono sette le auto che permettono all’Auser di San Casciano di realizzare numerosissimi interventi.

 

“L’Auser è una delle colonne portanti del nostro tessuto associativo e non solo dal punto di vista anagrafico - aggiunge l’assessore Elisabetta Masti - la storia di questa realtà è caratterizzata dall’innalzamento graduale degli standard di qualità in termini di servizi erogati, varietà e specificità delle risposte mirate ai bisogni delle persone”.

 

Nel 2016-2017 i numeri del bilancio fanno segnare all’attività dell’Auser alcuni dati record: 14mila servizi realizzati e 140mila km percorsi per spostamenti e trasferimenti in varie aree della Toscana.

 

 

ARCHIVIO NOTIZIE