Sabato 16 dicembre 2017  0:35
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
SAN CASCIANO V.P.
26.11.2017
h 10:35 Di
Cosimo Ballini
I ragazzi e le ragazze del '57, tra motorini da cross e Ciao, giostre, derby
Una rimpatriata al ristorante La Botte tra ex compagni di classe e amici oggi sessantenni
immagine

SAN CASCIANO – Venerdì 24 novembre i “ragazzi” e le “ragazze” del '57 del comune di San Casciano si sono riuniti numerosi, tra amici ed ex compagni di classe, nei locali del ristorante “La Botte”, per un cenone di rimpatriata.

 

A organizzare lo speciale raduno per festeggiare i sessant'anni di tutti i partecipanti, sono stati quattro dei presenti: Franco Galassini, Carlo Chiti, Fosco Torricelli e Renzo Bruni.

 

Dopo una minuziosa ricerca degli invitati, “cominciata – dice Carlo – i primi di ottobre”, e un'intensa attività di volantinaggio nelle frazioni del comune per informare dell'evento il maggior numero di interessati, “alla fine siamo riusciti a chiamarne a raccolta un buon numero”.

 

La foto di ieri

 

Hanno partecipato in trentuno: Eugenio Bandinelli, Luigi Mazzoni, Pier Luigi Paliotto, Rosanna Coddi, Sauro Nutini, Mirna Marcucci, Ivana Lazzeri, Sandra Nesi, Fiorella Alfani, Renata Corti, Sonia Ciapetti, Gianna Fusi, Claudio Raspollini, Giuseppe Zecchi, Carlo Chiti, Franco Galassini, Renzo Bruni, Fosco Torricelli, Graziano Micheli, Patrizia Matteuzzi, Gianna Mori, Claudio Piazzini, Luana Losi, Vanna Giuntini, Daniele Donatini, Valerio “Gaga” Galardi, Carmela Falai, Fabrizio Bandinelli, Stefania Fantoni, Alessandra Berlincioni e Emanuela Branchi.

 

Oltre all'emozione delle “ragazze” quando hanno ricevuto, ciascuna in dono, una rosa dai “ragazzi”,  per tutti i partecipanti è stato un vero piacere ritrovarsi di nuovo, dopo tanto tempo, tra amici e vecchi compagni di scuola, e condividere i ricordi e le esperienze passate insieme.

 

Ricordi legati a una San Casciano degli anni '60 e '70, quando le scuole medie si trovavano nell'edificio che attualmente comprende la biblioteca comunale, con i suoi studenti, i ragazzi in particolare, che passavano pomeriggi interi a giocare a calcio sul campo di ghiaia dell'attuale anfiteatro.

 

Campo che ospitava un grande derby tra le squadre del paese, come la squadra “K2” della zona degli ex macelli (oggi sede dei vigili urbani), i “Reval” della zona delle ex scuole medie, i “Garibaldini” del viale Giuseppe Garibaldi (campo sportivo) e altre ancora.

 

La foto di oggi

 

E all'arrivo della bella stagione andavano tutti ad assistere ai numeri del circo, che a San Casciano sostava nel parcheggio degli ex macelli, dove pure veniva montato un piccolo spazio divertimento con macchinine a scontro e la giostra con le catene.

 

Un punto di ritrovo pieno di giovani, che i ragazzi raggiungevano per primi in sella ai loro motorini da cross, targati Beta e Garelli, seguiti dalle ragazze alla guida più moderata dei propri Ciao.

 

Tanti ricordi di un periodo molto diverso da quello dei giorni nostri, quando, soprattutto, il senso di appartenenza al proprio paese di origine, che fosse San Casciano o Mercatale, era molto più sentito dai suoi abitanti.

 

Un passato che i “ragazzi” del '57 hanno rievocato con piacere davanti a una cena abbondante, dalla quale poi hanno ricavato anche 180 euro da devolvere alla Misericordia di San Casciano in aiuto dei più bisognosi.

 

Alla prossima cena, dunque, tra un anno: l'ultimo venerdì di novembre lo si dedicherà ancora ai ragazzi del '57!


 

 

 

 


 

 

ARCHIVIO NOTIZIE