Sabato 16 dicembre 2017  0:29
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
IMPRUNETA
6.12.2017
h 09:05 Di
Redazione
Chiusura scuola Impruneta, Lorenzo Somigli (Lega Nord): "Il Tar ci ha dato ragione"
L'1 dicembre la sentenza: "Il Tribunale ha pure condannato il Comune anche al pagamento delle spese (1.500 euro)"
immagine

IMPRUNETA - "Si può chiudere una scuola senza un atto formale? Evidentemente si può ma non è una pratica corretta per una pubblica amministrazione. E chi è l'inventore di questa nuova pratica di pessima amministrazione? Niente meno che il sindaco Calamandrei".

 

Lorenzo Somigli, coordinatore fiorentino della Lega Nord, legge la sentenza del Tar della Toscana dell'1 dicembre e canta vittoria. Il merito è, soprattutto, la chiusura della materna in via Roma. Su questa e sulla media in piazza Accursio da Bagnolo Somigli ha fatto richiesta di accesso agli atti: a seguire, dopo mesi, il ricorso al Tar.

 

"Il 1 dicembre - spiega - il Tar ha emesso la sentenza che ci ha dato ragione. Vi cito un passo significativo: "l'effettiva inesistenza di atti formali comporta un'assunzione di responsabilità". In più il Tar ha condannato il Comune anche al pagamento delle spese (1.500 euro)".

 

"Con questa sentenza - annuncia - si chiude un capitolo, ma non finisce qui: mentre in Parlamento è stata depositata una nostra interrogazione al Ministro Fedeli, ci riserviamo di procedere per vie legali onde sincerarci della legittimità di questa carenza di atti".

 

"Visto che la scuola è un valore in sé - rimarca - trasversale alle idee politiche, visto che si tratta di un problema vistoso per la comunità, sono pronto a mettere a disposizione tutto il materiale raccolto alle altre forze di opposizione. Sarebbe bello riuscire a smuovere tutta la società civile, convogliare tutte le energie positive della comunità imprunetina".

 

"Non possiamo solo mettere in luce le ombre della gestione Calamandrei - annuncia - a gennaio presenteremo un programma nel quale le scuole avranno un posto di rilievo. È stata un'indagine interessante che ha messo in luce quanto ancora la pubblica amministrazione sia lontana dalla trasparenza nonostante i tanti passi in avanti".

ARCHIVIO NOTIZIE