Giovedě 19 luglio 2018  17:34
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
SAN CASCIANO V.P.
11.01.2018
h 17:13 Di
Antonio Taddei
Bosco usato come discarica a poche centinaia di metri dal Castello di Gabbiano
Divani, batterie, pneumatici, servizi igienici, un'infinità di bottiglie, un computer smontato
immagine

GABBIANO (SAN CASCIANO) - In pochi metri quadrati, all’inizio del bosco usato come discarica, si trova tutta la stupidità dell’essere umano.

 

L’ultimo scempio sono due divani e altri accessori scaraventati lungo via di Gabbiano, a poche centinaia di metri dal Castello.

 

Basta poco, un breve spazio per fermare il mezzo e sbarazzarsi di oggetti che potevano benissimo essere portati in un centro di recupero. O semplicemente smaltiti facendo una telefonata e senza spendere un euro.

 

Dove risponde chi poi pensa a ritirare e smaltire il tutto in maniera corretta.

 

Ed ecco che è bastato scendere la scarpata che ci siamo imbattuti, oltre ai divani, in batterie, pneumatici, servizi igienici, un’infinità di bottiglie, un computer smontato e chissà quanta roba è sommersa sotto cumuli di foglie e tronchi.

 

Ancora una volta siamo di fronte ad uno scempio difficile da arrestare.

ARCHIVIO NOTIZIE