Venerd́ 20 aprile 2018  1:04
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
GREVE IN CHIANTI
15.04.2018
h 09:54 Di
Redazione
Riqualificazione energetica nella scuola media da Verrazzano, il cantiere avanza
Un intervento che ha avuto un finanziamento dal governo di 700 mila euro. Sarà completato entro la fine dell'anno
immagine

GREVE IN CHIANTI - Procedono spediti i lavori per la riqualificazione energetica della scuola media Giovanni da Verrazzano di Greve in Chianti. Il sindaco Paolo Sottani, con gli assessori ai Lavori Pubblici Stefano Romiti e alla Pubblica Istruzione Maria Grazia Esposito e il dirigente dell’area tecnica del Comune Gianfranco Ermini, ha verificato venerdì scorso con un sopralluogo lo stato di avanzamento dei lavori.

 

Il cantiere è a buon punto e nelle prossime settimane le squadre della ditta che sta eseguendo il lavoro avanzeranno con la ricostruzione e la messa in sicurezza delle parti in cemento ammalorate. Si tratta di un’opera importante per il miglioramento strutturale ed energetico della scuola secondaria di primo grado.

 

L'investimento complessivo è pari a 700mila euro, finanziato interamente dal governo nell'ambito del bando per la riqualificazione delle periferie. E’ il primo intervento di consolidamento strutturale e sistematico dalla costruzione dell'edificio, avvenuta nella seconda metà degli anni '60.

 

“L’opera di restyling – spiega il sindaco Paolo Sottani - mira alla riqualificazione energetica della scuola, situata nel centro di Greve e frequentata da circa 300 studenti, oltre al risparmio energetico, ci occuperemo del rifacimento di alcune aree ed elementi strutturali della scuola, il rifacimento della copertura permetterà di risolvere in via definitiva il problema che si era presentato negli ultimi anni legato alle infiltrazione di acqua”.

 

“Le prestazioni energetiche della scuola – spiega l'assessore ai Lavori Pubblici Stefano Romiti – miglioreranno grazie alla realizzazione, in corso d’opera, di una nuova copertura della scuola con l'impiego di materiale isolante, provvederemo nelle prossime settimane al rifacimento degli intonaci esterni e alla tinteggiatura dell'edificio”.

 

Il progetto ha previsto il consolidamento del muro nella parte retrostante del plesso, già completato, che consentirà la riapertura del collegamento tra le materne, le scuole Tirinnanzi e Munari”. Per quanto attiene agli spazi interni, la riqualificazione ha interessato la controsoffittatura per la messa in sicurezza di alcune zone dell’edificio.

 

“Con l’affidamento di uno specifico incarico, abbiamo avviato - conclude il vicesindaco Romiti - anche il percorso per la verifica di stabilità dello stabile”. Nonostante le condizioni atmosferiche non siano state favorevoli, l’amministrazione comunale rispetterà i tempi con il completamento previsto entro il 2018.

ARCHIVIO NOTIZIE