Lunedě 24 settembre 2018  16:17
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
TAVARNELLE V.P.
15.04.2018
h 10:03 Di
Redazione
Nonni a lezione di web alla Don Milani. Il progetto dell'Auser in collaborazione con la scuola
Il corso di alfabetizzazione mette a confronto due generazioni, gli over 60 e gli studenti tutor
immagine

TAVARNELLE - Dalla redazione di un diario online alla creazione di un album digitale con le foto di una volta. Nonni e anziani alle prese con l’Abc dell'informatica al fianco di tutor speciali, gli studenti della scuola secondaria di primo grado Il Passignano di Tavarnelle.

 

Sono tante le azioni che si possono apprendere grazie al corso di alfabetizzazione informatica promosso e organizzato dall’Auser Volontariato Insieme di Tavarnelle Val di Pesa e Barberino Val d'Elsa in collaborazione con l'Istituto Comprensivo Don Milani di Tavarnelle.

 

“Un progetto importante - spiega Paolo Pandolfi, presidente dell’Auser - che nasce dall'alleanza tra scuola e associazione di volontariato, permette di affiancare e incrociare i bisogni dei cittadini over 60, secondo una metodologia di apprendimento intergenerazionale e li fa lavorare insieme, lezione dopo lezione, nella consapevolezza di condividere un progetto comune”.

 

“Due generazioni alla conquista del web”: questo il titolo della quinta edizione del corso di informatica di base per over 60 che ogni mercoledì, fino al 16 maggio, si terrà dalle ore 14:30 alle ore 16:30 presso l'aula di informatica della scuola secondaria di primo grado di Tavarnelle.

 

“E’ da apprezzare la valenza educativa e sociale del progetto – precisa l'assessore alle politiche sociali del Comune di Tavarnelle Giulia Casamonti - che è diventato un modello di intervento nazionale praticato in venti regioni italiane e undici diversi paesi del mondo, i docenti sono i ragazzi delle scuole coordinati da un insegnante esperto in materie informatiche e telematiche”.

 

Nell'ambito del ciclo di lezioni i nonni internauti iniziano da zero. Apprendono l’Abc del computer spaziando dall'accensione del processore alla navigazione in internet, dall'uso della posta elettronica all'utilizzo dei social network.

 

“Grazie a questa esperienza che rende protagonisti ragazzi come volontari della conoscenza informatica - aggiunge il dirigente scolastico Paola Salvadori - si realizza un percorso di conoscenza democratica della cultura digitale, accessibile a tutti, i partecipanti acquisiscono inoltre familiarità con i cellulari, gli smartphone e le nuove tecnologie della comunicazione come le varie periferiche collegabili ai pc fotocamera e scanner e altri strumenti analoghi”.

 

Chiunque fosse interessato ad aderire può contattare l'associazione Auser al numero 333 97 29 130.

ARCHIVIO NOTIZIE