Lunedě 16 luglio 2018  5:06
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
SAN CASCIANO V.P.
16.04.2018
h 10:30 Di
Antonio Taddei
Vini di oggi e quelli degli antichi etruschi: il libro di Lorenzo Pecchioni
Presentato "Il risveglio di Fufluns. il vino etrusco contemporaneo e la chimera delle origini della viticultura"
immagine

SAN CASCIANO - “Il risveglio di Fufluns. il vino etrusco contemporaneo e la chimera delle origini della viticultura” (Press & Archeos), di Lorenzo Pecchioni, è stato presentato nella saletta dell’Enoteca Libreria Carlo Lotti in via Roma.

 

Quale posto migliore, se non in mezzo a tante etichette di vini, poteva essere scelto da Lorenzo Pecchioni per presentare il suo libro? Completamente fuori dagli schemi, pervaso da un taglio poetico "enosofico", passando dal marketing, alla storia, fino a una psicoanalisi applicata all’esoterismo abbastanza inquietante.

 

Ci si imbatte nel dio Fufluns, protettore del vino, dei vignaiuoli, dei bevitori e degli "iniziati", categoria oggi apparentemente estinta.

 

Nel panorama dei vini etruschi Fufluns non è però tra i vini più diffusi, forse per la poca conoscenza di questa figura della nostra antichità. Il libro è un’indagine dedicata al rapporto dei vini contemporanei e antichi Etruschi.

 

Dall’Appennino tosco-emiliano alla Maremma laziale si distinguono il tessuto di una “civiltà del vino” che trova nel mondo arcaico uno dei suoi riferimenti fondamentali.

 

Il libro non è né un saggio storico né un repertorio viti-vinicolo, ma un diario di ricerca che mesce elementi nel cratere di un’ispirazione personale (a volte poetica, altra analitica) per giungere all’intuizione di possibilità atemporalmente valide.

 

Per le parti storiche del libro c’è anche il contributo del padre dell’autore, Enio Pecchioni, che tra l’altro di recente ha scritto un interessante libro “Etruschi e Rinascimento” (Press & Archeos).

 

Alla fine della presentazione Carlo Lotti ha voluto rendere omaggio allo scrittore brindando con un ottimo vino rosso, offrendolo ai presenti.

ARCHIVIO NOTIZIE