Lunedě 24 settembre 2018  15:23
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
BAGNO A RIPOLI
16.05.2018
h 10:54 Di
Redazione
I nonni della casa di riposo "Villa Jole" di Bagno a Ripoli diventano... pittori
Dal 18 maggio al 17 giugno i loro disegni (emozionanti) in mostra all'Rsa "Le Civette"
immagine

BAGNO A RIPOLI -  Un girotondo di bambini, una rosa appena sbocciata, profili stilizzati di uomini. Sono solo alcuni dei soggetti disegnati dagli ospiti della Rsa di Bagno a Ripoli “Villa Jole”, una decina di quadri che da venerdì 18 maggio saranno in mostra, con una “trasferta” fiorentina, alla residenza per anziani “Le Civette” all'interno dell'area di San Salvi.

 

All'inaugurazione, in programma alle 15.30, saranno presenti il sindaco Francesco Casini e la vicesindaca con delega al sociale Ilaria Belli, i rappresentanti dell'Azienda Usl Toscana Centro e della Società della salute di Firenze, che patrocinano l'iniziativa, gli operatori delle strutture, alcuni autori delle opere e le loro famiglie.

 

L'esposizione, che resterà aperta al pubblico fino al 17 giugno alla Rsa “Le Civette”, si intitola “Longevi artisti: la pittura nella terza età” e nasce da un'idea delle direzioni e degli operatori delle strutture per creare nuove opportunità di intrattenimento per gli ospiti delle Rsa attraverso attività congiunte. Le opere in mostra, acquerelli o disegni a matita, sono state realizzate da quattro ospiti di “Villa Jole”.

 

 

Tra questi, una signora ultracentenaria di “Villa Jole”, Tina Pistolesi, deceduta recentemente e fin da giovane pittrice per passione.

 

I quadri saranno collocati al piano terra della Rsa “Le Civette”, lungo il corridoio che accompagna alla sala della palestra e potranno essere ammirati anche dai visitatori esterni. In occasione dell'inaugurazione, in programma fino alla sera musica dal vivo, mercatino di beneficenza con manufatti degli della Rsa “Le Civette” e un piccolo rinfresco.

 

“L'iniziativa - dicono il sindaco Casini e la vicesindaca Belli - mette in contatto due strutture che diffondono buone pratiche educative e di socializzazione. E dimostra come, anche in una Rsa, si possano continuare a sviluppare abilità e passioni che hanno contraddistinto la vita delle persone. Un ringraziamento particolare agli ospiti che con le loro opere non solo contribuiscono a dare un volto più bello e piacevole alle strutture ma si rendono anche testimoni dell'arte come strumento di socializzazione e vitalità”.

 

 

“La mostra dei dipinti degli anziani della Rsa "Villa Jole" in esposizione alla residenza "Le Civette" - dice l'assessore al welfare del Comune di Firenze e presidente della Società della salute di Firenze Sara Funaro - è una bella iniziativa, perché permette agli anziani di diverse strutture di incontrarsi e trascorrere momenti piacevoli in compagnia. Attraverso questo progetto i nostri nonni hanno potuto esprimere al meglio la loro vena artistica e indossando le vesti, per loro poco consuete, di pittori hanno dato libero sfogo alla loro creatività. Ben vengano eventi come questo che fanno sì che gli anziani socializzino e combattano la solitudine, la loro peggior nemica”.

ARCHIVIO NOTIZIE