Giovedě 19 luglio 2018  17:37
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
CHIANTI F.NO
11.07.2018
h 09:43 Di
Redazione
Tariffe scolastiche Unione comunale: giù i costi di centri estivi e asili nido
Da settembre via ai servizi di entrata anticipata e uscita posticipata per andare incontro alle esigenze delle famiglie
immagine

CHIANTI FIORENTINO - Tariffe più basse e servizi mirati alle esigenze delle famiglie. Ammonta complessivamente a 51mila euro il finanziamento statale, erogato in base ad un decreto legislativo del 2017, che ha permesso all’Unione comunale del Chianti fiorentino di abbattere le tariffe per i centri estivi e le quote relative ai servizi di Nido d'Infanzia “Il Melarancio” ed “Il Melograno” per l’anno educativo 2018-2019.

 

“In particolare il finanziamento - annuncia il presidente dell’Unione comunale del Chianti fiorentino David Baroncelli - ha previsto la riduzione di 50 euro sul costo di ogni turno per i centri estivi rivolti ai bambini di età tra i 3 e i 6 anni e un abbattimento fino al 50 per cento, in base alle fasce Isee, sulle tariffe dei nidi per i servizi con tempo lungo, corto e corto part-time”.

 

Il fondo è messo a disposizione dal Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca, del Progetto “Piano di Azione Nazionale pluriennale per la promozione del sistema integrato dei servizi di educazione e istruzione – DGR Toscana 1248/2017” e relativo al “Piano di azione nazionale pluriennale per la promozione del Sistema integrato di educazione e di istruzione. Il sostegno offerto alle famiglie è articolato in un complesso di interventi tra i quali l'apertura dei nidi d'Infanzia fino alla metà di luglio e, per l'anno scolastico 2018-2019, l'attivazione dei servizi pre-scuola e post-scuola nei plessi di dell'Infanzia a partire dalle 7.30, con la possibilità di anticipare l'entrata alle 7.30 e posticipare l'uscita alle 17.

 

“Andremo incontro alle esigenze delle famiglie e dei genitori che hanno particolari esigenze lavorative proponendo per il prossimo anno - aggiunge il presidente Baroncelli – l’attivazione del post-scuola nei tre plessi dell'Infanzia fino alle 17.30, amplieremo inoltre l'orario di servizio dei nidi d'Infanzia con l'entrata anticipata alle 7.30 e l'uscita posticipata alle 17 senza alcuna variazione di costi”.

 

Quanto all’abbattimento delle tariffe, il servizio tempo lungo avrà una spesa pari a 450 euro mensili, compreso il pasto, orario 7.30-17, per il servizio tempo corto l’importo complessivo corrisponde a 400 euro mensili, compreso il pasto, orario 7.3-14.

 

Per ciò che riguarda il servizio tempo corto part-time (3 giorni settimanali), la cifra richiesta ammonta a 240 euro mensili, compreso il pasto, orario 7.30-14.

ARCHIVIO NOTIZIE