Lunedě 20 agosto 2018  0:53
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
IMPRUNETA
16.07.2018
h 10:17 Di
Redazione
Mozione del M5S: "Tavarnuzze, riportate il mercato in piazza don Chellini"
Gerardo Patruno: "La stragrande maggioranza dei cittadini e degli ambulanti stessi, la pensano come noi"
immagine

TAVARNUZZE (IMPRUNETA) -  Arriverà a breve in consiglio comunale la mozione del MoVimento 5 Stelle relativa al riposizionamento del mercato in piazza Don Chellini,a Tavarnuzze: "Un atto - dice il capogruppo, Gerardo Patruno - con cui si impegna il aindaco e tutta l’amministrazione comunale a rimediare ad un pasticcio".

 

"Dopo aver acquisiti tutti gli atti relativi allo spostamento temporaneo dell’area mercatale in via della Repubblica - sottolinea Patruno - abbiamo, ancora di più dei validi ed oggettivi motivi per i quali il mercato debba essere riposizionato in piazza Don Chellini, centro urbanistico della frazione".

 

Poi parla degli atti: "Sia l’ordinanza n° 82 del 27/06/2013 disposta dal comandante della polizia municipale che l’ordinanza n° 85 del 28/06/2013 del responsabile della ufficio  Suap davano attuazione allo spostamento, necessario ma altresì temporaneo, dell’area mercatale dalla piazza a via della Repubblica".

 

"Si evince infatti - prosegue - dagli atti della stessa amministrazione, come peraltro logico pensare, che dette ordinanze avevano validità legislativa ed attuativa per il periodo necessario al completamento dei lavori di riqualificazione della piazza di Tavarnuzze e delle aree adiacenti. Lavori finiti da oltre tre anni: l’inaugurazione avvenne il 9 maggio 2015".

 

"Non poteva essere altrimenti - dice ancora Patruno - considerato, inoltre, che nello stesso progetto esecutivo dell’opera, approvato Determinazione del Dirigente Responsabile del Servizio Gestione del Territorio n° 710 del 21/12/2007, era previsto il posizionamento degli stalli del mercato proprio in quella piazza, divenuta poi, piazza Don Chellini".

 

"L’indirizzo quindi - rimarca - dello stesso progetto esecutivo era volto a rendere carrabili le pavimentazioni della nuova piazza, di cui non vi è, dunque, alcun dubbio in merito alla resistenza delle strutture, realizzate in conformità al progetto esecutivo ed alla variante in corso d’opera. Questa la risposta alle fantomatiche dicerie, sul possibile cedimento della pavimentazione, categoricamente smentite".

 

"Il nostro intento oltretutto - rilancia Patruno - è volto a restituire ai residenti di via della Repubblica le condizioni di sicurezza sufficienti atta a garantire l’accesso e la percorribilità, ai mezzi di soccorso, ad oggi disattese. La politica ha il dovere di prevedere ed adoperare per la salvaguardia della salute e della sicurezza del cittadino. Sempre".

 

"La stragrande maggioranza dei cittadini e degli ambulanti stessi, la pensa come noi - conclude - Chiediamo, quindi l’impegno al sindaco, alla giunta ed a tutto il consiglio comunale,  di  restituire il mercato alla piazza di Tavarnuzze".

ARCHIVIO NOTIZIE