Sabato 17 novembre 2018  0:57
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
TAVARNELLE V.P.
13.09.2018
h 17:31 Di
Redazione
Kikkohome, venerdì 14 settembre festa in piazza con il camper di Zia Caterina
In piazza Matteotti alle 19 con i SuperEroi di Milano 25: la storia di un viaggio pieno di colori
immagine

TAVARNELLE - Un progetto di vita perennemente in viaggio che si mette in moto ogni giorno e si dona ai bambini bisognosi di cure.

 

A bordo di un camper dipinto con i colori e le forme dell’amore per gli altri, Zia Caterina è pronta ad accogliere i piccoli nella sua nuova casa portasorriso.

 

Si chiama Kikkohome ed è il camper Taxihome che domani, venerdì 14 settembre alle 19 in piazza Matteotti, sarà presentato in piazza Matteotti a Tavarnelle.

 

L’iniziativa è stata organizzata con il patrocinio dell’Unione comunale del Chianti fiorentino. Si tratta di una casa viaggiante speciale dove i SuperEroi di Milano 25, bambini affetti da disabilità motorie dovute a patologie oncologiche, potranno giocare e vivere le emozioni di un viaggio raggiungendo luoghi e paesaggi altrimenti irraggiungibili. Saranno presenti il sindaco David Baroncelli e l’assessore Giulia Casamonti.

 

Un ringraziamento speciale da parte di Milano 25 Onlus va a tutti i sostenitori che hanno attivato una catena di solidarietà inarrestabile che ha reso possibile la raccolta dei 62 mila euro che, insieme al contributo concesso dalla Regione Toscana (D.G.R. 464/17), sono stati utilizzati per la realizzazione di questo grande sogno di supporto sociale.

 

 

Zia Caterina, conosciuta in tutta Italia per la missione che svolge a bordo del suo Taxi Milano 25, dopo la perdita del suo compagno tassista, Stefano, morto di cancro ai polmoni, ha deciso di dedicare la sua vita ai malati oncologici, trasformando il taxi ereditato in un luogo magico, tutto colorato, e dotato di una rampa per renderlo accessibile anche a chi ha problemi di disabilità motoria.

 

I bambini seguiti da Milano 25 Onlus e da Zia Caterina sono infatti, nella maggior parte dei casi, in cura presso il reparto di Chirurgia Ortopedica oncologica del CTO di Firenze o presso il reparto di Neuro-Oncologia Infantile dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze e sono affetti principalmente da tumori celebrali e osteosarcomi ossei, patologie che, oltre ad essere ad alto rischio, causano, nella maggior parte dei casi, delle disabilità importanti.

 

Il progetto TaxiHome, che è stato riconosciuto dalla Regione Toscana come strumento per l’inclusione e il contrasto del disagio sociale, nasce dal sogno di Zia Caterina di affiancare al magico Taxi Milano 25, un mezzo fuori dal tempo e dallo spazio, un luogo nel quale ci si senta travolti da una dimensione fatata, dove ogni desiderio può avverarsi, dove vivere con normalità il quotidiano anche in un momento di disagio.

ARCHIVIO NOTIZIE