Sabato 20 ottobre 2018  6:14
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
SAN CASCIANO V.P.
11.10.2018
h 08:35 Di
Antonio Taddei
Misericordia di San Casciano, festa per accogliere i sedici nuovi confratelli
Il governatore Marco Poli ha poi consegnato le benemerenze e parlato dei servizi per la cittadinanza
immagine

SAN CASCIANO - Domenica scorsa l’Arciconfraternita della Misericordia di San Casciano, in occasione della Festa Patronale di Maria Santissima del Santo Rosario, come da tradizione durante la Messa solenne nella chiesa di Santa Maria sul Prato in piazzetta Simone Martini, sono stati accolti i nuovi Fratelli nella Confraternita. Si sono presentati in sedici.

 

Sono stati chiamati uno per uno dal Governatore della Misericordia Marco Poli: Olivia, Catia, Maria Grazia, Elena, Vieri, Marco, Nicola, Lorenzo, Francesca, Caterina, Irene, Ivana, Sonia, Roberto, Umberto, Stefania, hanno risposto "Dio rimeriti", don Massimiliano Gori ha consegnato loro la veste e il rosario.

 

 

Prima della consegna delle Benemerenze il Governatore Marco Poli ha portato i ringraziamenti di tutto il Consiglio della Misericordia arrivato alla fine del mandato dei tre anni: "Prima di tutto mi sento di fare un ringraziamento ai nuovi Fratelli, un ringraziamento ai dipendenti della Misericordia che si occupano delle tante attività dell’associazione e un grazie a tutti i volontari nel donare il loro tempo a favore di chi soffre. Oggi la Misericordia rappresenta non solo il trasporto sanitario, ma una pluralità di servizi di supporto a tutta quella che è anche la gestione della sanità pubblica, dando il nostro contributo per quello che possiamo".

 

"Da poco ci sono stati consegnati i locali degli ex macelli - ha proseguito - e quindi il nostro impegno sarà quello di creare qualcosa a favore dell’attività e del territorio, inoltre abbiamo acquisito il complesso dell’immobile delle suore in piazzetta Simone Martini le quali ci lasceranno, ma la Misericordia continuerà nel gestire la scuola materna che rimarrà aperta come servizio per tutto il territorio. Tante sono le cose fatte, ma sicuramente sono tante quelle da fare e questo sarà il compito di chi proseguirà il lavoro di questo magistrato".

 

Marco Poli ha poi chiamato al suo fianco il vice-governatore della Misericordia Roberto Cacciatori per la consegna delle Benemerenze, medaglia d’Argento e diploma per il costante impegno a favore dei Fratelli sofferenti sono stati consegnati a Elisabetta Ciotti, Armando Palmisano, Stefano Vivoli, Monia Musciotto, Mario Pelagatti, Alfredo Mariani, Claudio Bartalesi, Silvano Mecacci, la coppia Elena Coletti e Alessio Aldini.

 

Finita la cerimonia nella piazzetta Simone Martini è stato organizzato il pranzo per i Fratelli, un momento conviviale come si addice a una vera famiglia preparato in maniera impeccabile dai volontari, durante il quale non sono mancate le sorprese. A fine pranzo è stato festeggiato il 50° anno a servizio alla Misericordia di Vasco Cinelli e il quarto compleanno del piccolo Lorenzo, con una bellissima stretta di mano tra i due, ovvero la storia (Vasco) e il futuro (Lorenzo).

 

Nel pomeriggio la processione per le vie del paese con l’immagine della Madonna del Santo Rosario, il tradizionale concerto del Corpo Musicale “Oreste Carlini” e a seguire rinfresco offerto dalla Misericordia a tutti i partecipanti.

ARCHIVIO NOTIZIE