Venerdì 14 dicembre 2018  18:17
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
BAGNO A RIPOLI
11.10.2018
h 09:02 Di
Silvia Rabatti
Grassina: l'ultimo saluto a Dante Galli, davanti alla "sua" casa del popolo
Nel piazzale del circolo, tantissimi venuti per dare l'addio a un uomo che ha saputo farsi apprezzare dalla comunità
immagine

GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) - Il feretro di Dante Galli è arrivato alla casa del popolo di Grassina nel primo pomeriggio di ieri, mercoledì 10 ottobre.

 

Sul retro, oltre il parcheggio, e si è fermato di fianco alle panchine sotto gli alberi. Dove fino a qualche anno fa c’erano i bocciodromi, ovvero i pallai.

 

 

Per l’ultima volta Dante si è intrattenuto alla casa del popolo. Dopo aver lasciato le Cappelle del Commiato di Careggi ha raggiunto quella che è stata la sua seconda casa, dove i tanti amici e conoscenti lo aspettavano per salutarlo ancora e stringersi intorno alla sua famiglia.

 

Il figlio Marco, la moglie Linda e i nipoti; solo l’altro figlio, Sauro, coinvolto nell’incidente stradale che è stato fatale per Dante, non era presente anche se le sue condizioni sono migliorate ed è rientrato dall’ospedale.

 

Un silenzio insolito per quell’orario ed in quel luogo lo ha accolto. Il giovane consigliere Antonio Matteini, a nome del circolo, ha preso la parola per primo, ricordando il suo essere sempre presente con quel suo modo di fare pieno di vitalità. Che negli anni non era cambiato nonostante l’età.

 

 

Il sindaco Francesco Casini o ha definito “un uomo che nel tempo ha contribuito a fare comunità, in maniera semplice ma costruttiva. Il messaggio che oggi ci lascia è la speranza che tra di noi ci possano essere tanti Dante che continueranno come lui a fare comunità”.

 

Ciao Dante, il saluto con il quale i presenti lo hanno salutato prima che fosse trasportato al crematorio di Ponte a Ema.

ARCHIVIO NOTIZIE