Mercoledž 24 aprile 2019  6:35
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
SAN CASCIANO V.P.
11.01.2019
h 10:01 Di
Matteo Pucci
La svolta, Cittadini per San Casciano vota sì al bilancio comunale
Un futuro in maggioranza? Francesco Volpe e Maria Rosaria Malatesta: "Vogliamo proseguire un'esperienza costruttiva"
immagine

SAN CASCIANO - Non poteva passare inosservato il sì del gruppo consiliare di opposizione Cittadini per San Casciano (Francesco Volpe e Maria Rosaria Malatesta) al bilancio di previsione 2019 del Comune di San Casciano.

 

Neanche una astensione, ma un via libera pieno al principale documento programmatico di giunta e maggioranza.

 

Tanto da chiedersi se si tratti di "prove tecniche" in vista di un ingresso vero e proprio in maggioranza alle prossime elezioni.

 

Magari con una lista (che si chiami Cittadini per San Casciano o in altro modo) a sostegno di quello che ormai sembra essere il candidato scelto da Pd (e Sinistra per San Casciano) per il dopo Massimiliano Pescini: ovvero l'assessore Roberto Ciappi.

 

"Non voglio parlare di questo - precisa Volpe - ma posso solo dire che sia io che Maria Rosaria siamo interessati a proseguire nel nostro impegno civico a favore della comunità sancascianese. Per noi la politica è questo: concentrarsi sulle problematiche dei cittadini e, possibilmente, cercare di dare un contributo per risolverle. Anzi, se c'è qualcuno che si riconosce in questo modo di fare politica si faccia pure avanti: siamo aperti al contributo di tutti".

 

Sul bilancio nello specifico, scrivono in un documento pubblico Volpe e Malatesta, "teniamo a sottolineare il clima distensivo e di collaborazione che già da tempo si è venuto a creare tra le varie forze politiche e questo permette, sicuramente, un maggiore approfondimento dei temi di bilancio".

 

"Come rappresentanti di una forza civica - rimarcano - quindi apartitica, e come rappresentanti dei cittadini Sancascianesi, vogliamo mettere in evidenza alcuni punti di questo bilancio 2019/2021. In primis la riduzione del debito del Comune che nel 2020 toccherà quota 10 milioni, riducendosi così di ben due terzi. Debito che in questi anni, ha caratterizzato notevolmente le scelte politiche dell’amministrazione che nonostante tutto si è sempre impegnata nell’elargire una enorme quantità di servizi che rispetto ad altri comuni limitrofi si sono distinti per il rapporto qualità/prezzo (ad esempio la retta per la refezione scolastica, pari a 4,20 euro)".

 

"Nel 2020 inoltre - riprendono - si chiuderanno mutui pesanti che permetteranno la disponibilità di circa 200.000 euro annui. Ci auguriamo tali importanti risorse vengano investite per il territorio e la qualità della vita dei nostri concittadini, eliminando certe criticità che stanno a cuore a tutti noi (area Stianti, scuole, viabilità, turismo, rilancio del centro storico, uscita di scuola.... temi che mettono d’accordo tutte le forze politiche)".  

 

"Sono passati quattro anni e mezzo dal nostro ingresso in consiglio - ricordano - e crediamo di poter dire questo sul lavoro dell’amministrazione: ha cercato di guardare al futuro, ponendo basi forti, robuste ed importanti, seguendo un percorso, sicuramente non facile, ma che permetterà alle amministrazioni future, un lavoro più snello, più facile, più a misura d’uomo. Abbiamo toccato con mano le criticità e le difficoltà del sociale che impegnano enormi risorse del bilancio, risorse destinate a salire; il lavoro svolto sulla scuola, i progetti, i servizi, che rendono il nostro comprensivo uno dei migliori in circolazione; e poi la vicinanza all’associazionismo, che rende il nostro territorio unico, nel senso che è giusto che da soli si va più veloci, ma insieme si va molto più lontano". 

 

"È vero - ammettono - che la nostra piccola lista civica eletta all’opposizione ha sempre votato contro ai bilanci di questi anni, ma è anche vero che, più di una volta, ha rimarcato l’enorme quantità di lavoro svolto in un momento anche difficile, a causa della crisi, che inesorabilmente ha investito pure il nostro paese".

 

"Per queste ragioni - concludono - riteniamo, valutando tutto il percorso di questi anni e gli sforzi messi in atto dall'amministrazione, di esprimere un voto favorevole su questo bilancio".

ARCHIVIO NOTIZIE