Mercoledž 19 giugno 2019  7:28
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
CHIANTI F.NO
16.03.2019
h 12:20 Di
Matteo Pucci
Rifiuti ingombranti non ritirati da Alia: ritardi dovuti a un cambio di azienda
Il gestore della raccolta spiega perché ci sono materiali per strada da settimane, regolarmente prenotati, da ritirare
immagine

CHIANTI FIORENTINO - Rifiuti ingormbranti lasciati regolarmente per strada, con prenotazione fatta ad Alia, codice di assegnazione. Insomma, tutto in regola.

 

Che però sono sul posto da giorni, settimane. Con le conseguenti arrabbiature di chi li ha lasciati. E di chi si trova a passare.

 

Una situazione diffusa a "macchia di leopardo" su tutta l'area del Chianti fiorentino, della quale abbiamo chiesto conto al gestore, Alia.

 

 

"I ritardi - spiegano da Alia - sono dovuti al subentro del gestore che ha sostituito Cft. Archimese, la nuova società, ha trovato una situazione difficile per la quantità di arretrati da smaltire".

 

Sembra che, ad esempio, le prenotazioni fatte al precedente gestore non siano state passate al nuovo, che ha dovuto ricostruire la "filiera" con personale inviato strada per strada a "censire" i rifiuti.

 

Adesso questa operazione di "censimento" è stata fatta (e quindi Alia si racocmanda di non togliere i materiali depositati): "Ad oggi il personale sta facendo gli straordinari, anche il sabato e la domenica, per recuperare il tempo perduto".

ARCHIVIO NOTIZIE