Sabato 20 aprile 2019  6:37
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
GREVE IN CHIANTI
13.04.2019
h 17:53 Di
Redazione
Emozione all'addio del "maresciallo Serra", che dopo 30 anni lascia Greve in Chianti
Il comandante trasferito al comando della Stazione di Montespertoli. Al suo posto il maggiore Jean Paul Cecchini
immagine

GREVE IN CHIANTI - Si è tenuta nella sala consiliare del palazzo comunale di Greve in Chianti, circondati dall'emozione della famiglia, dei colleghi dell'Arma dei carabinieri e degli amici, la cerimonia di saluto organizzata dal Comune di Greve in Chianti in omaggio al Luogotenente C.S. Giovanni Pietro Serra.

 

Il sottufficiale, da tutti conosciuto come il "maresciallo Serra", apprezzato e stimato dai cittadini per la competenza e le qualità morali, lascia il comando della stazione carabinieri di Greve in Chianti poiché trasferito al comando della Stazione carabinieri di Montespertoli.

 

Il luogotenente che viveva con la moglie e le figlie a Greve, è stato per trent'anni al servizio della comunità chiantigiana.

 

La sua profonda dedizione al paese, il suo legame con la comunità e la funzione sociale dell'attivita di controllo e supporto, svolta in stretta collaborazione con le istituzioni e i servizi sociali del comune, sono i punti di forza della permanenza del luogotenente Serra nel territorio.

 

È quanto evidenziato dal sindaco nel ringraziamento che ha dedicato pubblicamente a Giovanni Pietro Serra.

 

A rilevare le qualità e rendere onore al percorso virtuoso del luogotenente, anche il capitano Maurizio Mascioli, comandante della Compagnia Carabinieri di Figline Valdarno, che lo ha definito una figura istituzionale di fondamentale importanza per la realtà grevigiana.

 

Anche l'associazione dei carabinieri in congedo di Greve in Chianti, presente da 70 anni, ha omaggiato il maresciallo Serra spendendo per lui parole di elogio e stima.

 

Il sindaco Paolo Sottani ha dato il benvenuto al nuovo Comandante di Stazione, il maresciallo maggiore Jean Paul Cecchini, appena giunto da Catania dove ha ricoperto vari ed importanti incarichi di carattere investigativo.

ARCHIVIO NOTIZIE