Mercoledž 19 giugno 2019  6:48
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
BAGNO A RIPOLI
15.04.2019
h 09:12 Di
Redazione
Cittadinanza Attiva: ufficializzata la candidatura a sindaco di Sonia Redini
Ancora una donna alla "guida" della lista civica: i mini-identikit dei candidati al consiglio comunale
immagine

BAGNO A RIPOLI - La candidatura a sindaco di Sonia Redini era nell'aria, ma da sabato 12 aprile è ufficiale.

 

La consigliera comunale uscente della lista civica Cittadinanza Attiva sarà la "punta di diamante" di una lista che non molla e prosegue nella sua attività.

 

E' la quarta candidatura ufficiale dopo quelle di Francesco Casini (Pd, lista Casini, Sinistra Civica), Alberto Acanfora (lista Forza Italia-Udc-E' ora di cambiare, Lega), Antonio Matteini (Potere al Popolo).

 

Ancora una donna come candidata di Cittadinanza Attiva: nel 2009 e nel 2014 fu Beatrice Bensi. Il 26 maggio toccherà, appunto, a Sonia Redini.

 

Accanto a lei una lista con un gruppo di persone che provengono da varie esperienze. Ecco i i mini-identikit con le loro auto-presentazioni.

 

 

- Irene Rigoli: è una delle candidate più giovani, nata nel 1997. Dopo essersi diplomata al Liceo Classico “Michelangelo”, ha intrapreso gli studi in Medicina e Chirurgia. Volontaria in Croce Rossa a Firenze, ha tanti interessi, dall’arrampicata, alla batteria con la scuola di musica “Athenaeum musicale” di Bagno a Ripoli. Ha anche giocato per diversi anni a calcio.

 

- Filippo Mancini: nato a Bagno a Ripoli, è diplomato in Trasporti e Logistica. Studia Scienze politiche all’Università di Firenze. I suoi interessi sono trasversali, spaziando dalla didattica alla tutela dell’ambiente. E’ un ragazzo dinamico, che affronta le dfficoltà senza scoraggiarsi, ma con spirito di positività.

 

- Giacomo Cini: anche lui del 1997, è nato e vive a Bagno a Ripoli. Frequenta la Facoltà di Fisica all’Università di Firenze. E’ appassionato di musica classica e suona pianoforte da diversi anni. Ama il posto in cui vive, ma non per questo si preclude lunghi viaggi in bicicletta. Da sempre sensibile alle questioni ambientali, negli ultimi anni si è appassionato alla politica e si è candidato per la rappresentanza studentesca con i collettivi di sinistra.

 

- Lorenzo Frizzi: fra i giovani in lista (1988), abita ad Osteria Nuova ed ha frequentato il Liceo Scientifico “Gobetti”. Per 20 anni ha fatto nuoto a livello agonistico ed ha conseguito i brevetti per rimanere in questo settore. Lavora come bagnino, istruttore ed allenatore di nuoto: questo gli ha permesso di essere a contatto prevalentemente con ragazzi adolescenti e di vedere da vicino le situazioni delle giovani generazioni, che hanno bisogno di una sana educazione sportiva-alimentare-socio-collettiva. Crede fortemente che, in un territorio alle porte di Firenze e con i contorni del vicino Chianti, le ricchezze paesaggistiche e storiche del nostro Comune vadano tutelate.

 

- Chiara Valcepina: giovane mamma di due figli, è laureata in “Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali”. Si occupa di docenza presso l’Opificio delle Pietre Dure e di restauro. Fa parte del Gruppo di acquisto solidale “Gasmaggio”.

 

 

- Raffaella Bravaccini: anche lei è un’altra delle novità della lista. La sua preparazione professionale è nel settore dei servizi alberghieri, dove ha sempre lavorato (gruppo Accor). Fa parte del Consiglio d’Istituto dell’I. C. “Mattei”. Adora fare trekking e andare in bici, in generale tutte le attività a contatto con a natura.

 

- Renata Scali: è nata a Firenze e abita da 40 anni a Bagno a Ripoli, territorio che ama. La sua vera passione è la fotografia: dal 1988 al 1995 lavora come fotografa free-lance. Si è occupata della documentazione fotografica per varie iniziative, promosse dal Comune di Firenze. Si dedica anche alla creazione di siti web.

 

- Monica Trapletti: è nata a Bergamo, ma ha sempre desiderato vivere a Firenze. Il suo sogno si è realizzato nel 1995, quando ha ottenuto il trasferimento presso l’allora “I° circolo didattico” di Bagno a Ripoli, come docente specialista per l’insegnamento della lingua inglese. Da subito ha condiviso il progetto pedagogico della scuola, fondato da Marcello Trentanove. Ha ricoperto il ruolo di Vicaria per i primi difficili anni della nascita del nuovo Istituto Comprensivo “Teresa Mattei”, accettando per più di 20 anni una lunga pendolarità da Greve in Chianti. Dal 2017 si è trasferita, con la sua famiglia, finalmente a Bagno a Ripoli… ed ha potuto abbandonare l’auto in favore dei piedi e della bicicletta! Per tutti i suoi alunni è “teacher Monica”; adora insegnare Inglese e gli aspetti più curiosi di questa lingua. Ma ama anche gli acquerelli, l’arte, la musica e le buone letture.

 

- Edoardo Valentino: nato a Roma, ha vissuto a lungo a Firenze e da qualche tempo risiede a Grassina. Si è laureato a Firenze in Storia dell’Arte. Ha una attività lavorativa pluridecennale, svolta in tutta Italia, con mansione di restauratore di Beni di interesse artistico e storico. E nel gruppo di “Cittadinanza Attiva” ha portato le sue competenze.

 

- Luisa Federici: nata a La Spezia nel 1947, industrial designer, è cittadina ripolese dal 1974. Consegue la laurea a Firenze, ha lavorato presso studi di architettura. Madre di tre figli, si è impegnata per molti anni come genitore negli Organi Collegiali della scuola di Bagno a Ripoli, quando ne era Direttore Didattico Marcello Trentanove.

 

- Beatrice Bensi: era già conosciuta a Bagno a Ripoli per l’attività politica iniziata con i Verdi nel 1987. Poi, è stata eletta in consiglio comunale ben tre volte, fra il 1993 e il 2016; si è battuta sui temi ambientali ben prima che questa sensibilità trovasse eco più vasta. Lavora presso il Quartiere 3 del Comune di Firenze. L’altra grande passione, accanto alla politica, è il pianoforte, che ha seguito fino a sostenere l’esame dell’ottavo anno in Conservatorio. Antonio Massi: classe 1967, architetto libero professionista. Da vari anni si occupa esclusivamente di grafica e comunicazione per case editrici ed aziende italiane e straniere. Per sola passione ha svolto lungamente attività di giornalismo non professionista, scrivendo ai tempi della carta stampata per piccoli periodici fiorentini, lavorando a lungo nella redazione giornalistica di Novaradio 101,5 (emittente comunitaria dell’Arci di Firenze). Dal 2013 tiene, insieme a Michele Turchi e altri più o meno saltuari collaboratori, il sito web Bath on the River (www.bathontheriver.it), che ha come pay-off: “Storie e politiche dal territorio di Bagno a Ripoli”.

 

- Valerio Pellegrini: è Avvocato civilista e penalista a Firenze ed abita a Bagno a Ripoli sin dalla nascita. Nel 1993 ha frequentato il corso per Guardie Ecologiche Volontarie organizzato dal Comune di Bagno a Ripoli, partecipando poi alla costituzione della associazione “Gruppo Fontesanta-Guardie Ecologiche Volontarie Bagno a Ripoli”, nonché alle attività della associazione stessa, di cui è stato anche membro del consiglio direttivo. Nell’anno 2000 è stato promotore della petizione all’allora Ministro dei Beni e le Attività Culturali, Giovanna Melandri, contro le nuove costruzioni previste dal Piano Regolatore del 1999. Negli anni successivi, si è occupato delle questioni inerenti la tutela del territorio di Bagno a Ripoli. Dal 2005 si occupa anche della questione della terza corsia dell’autostrada, prima come membro del comitato L'autostrada che vogliamo, poi promuovendo, nel 2016, la petizione al Parlamento Europeo contro il progetto di rimodellamento previsto nella valle dell’Isone ed infine collaborando con associazioni e comitati per gli esposti penali relativi allo stesso progetto.

 

- Sergio Morozzi: abita a Grassina dal 1961 e vanta un’esperienza politica ventennale a Bagno a Ripoli (nel 1999 dà vita ai primi Comitati autonomi di cittadini, in seguito ad un’ondata di edificazioni speculative che il Piano Regolatore del 1999 prevedeva anche nei piccoli centri collinari). Per anni Tesoriere e Segretario dell’Associazione “Rete dei Comitati” di Asor Rosa, attualmente è membro dei Consigli direttivi del Calcit e della Casa del Popolo di Osteria Nuova ed è attivo nella sezione locale dell’Anpi. Ha una vasta conoscenza della realtà ripolese ed un’esperienza, che ci tiene a voler trasmettere alle giovani generazioni. È la “memoria” anche degli eventi culturali e dei luoghi del nostro Comune, grazie alle videoriprese che realizza, l’altra sua grande passione.

 

- Umberto Alberti: classe 1948, si è laureato in Ingegneria Elettronica con indirizzo Biomedicale all’Università degli Studi di Firenze. Ha lavorato nel settore privato fino a ricoprire il ruolo di manager del controllo qualità e continua a far consulenza sui sistemi di gestione per la qualità e l’ottimizzazione dei processi industriali. Abita a Grassina. È una delle figure che animano la comunità di Paterno, nella parrocchia di Santo Stefano a Paterno.

 

- Pier Luigi Zanella: artigiano orafo e bigiottiere, il suo impegno politico non è mai venuto meno. È stato segretario comunale dei Ds. Negli ultimi due mandati amministrativi è stato eletto consigliere comunale Pd indipendente e LeU indipendente. La sua scelta di candidarsi con “Per una Cittadinanza Attiva”, che ci fa onore, è un segno della credibilità che il gruppo di Cittadinanza Attiva esercitava ed esercita anche verso altre realtà politiche. La sua esperienza, maturata in anni di volontariato e di politica attiva, viene messa ancora una volta al servizio della comunità tutta.

 

- Sonia Redini, il candidato sindaco: nata a Montecatini Terme, ma residente a Bagno a Ripoli da oltre 10 anni, è subentrata in consiglio comunale a Beatrice Bensi nel febbraio del 2016. È stata accolta molto bene dalla piccola frazione de Le Case di San Romolo, in cui abita, ed ha pian piano allargato la sua esperienza al mondo della scuola (ha fatto parte degli organi scolastici) e a quello dell’associazionismo locale (“Natura e Vita Onlus”). Si è avvicinata al gruppo di Cittadinanza Attiva nel 2010 e non l’ha più lasciato. Quasi come un segno del destino, si è laureata in Scienze Politiche con il prof. Fusaro, cittadino ripolese anch’egli. Della sua famiglia, oltre al marito, i figli, una gattina, recentemente sono entrati a far parte anche due cuccioli di cane, grazie ad un’adozione.

ARCHIVIO NOTIZIE