Sabato 25 maggio 2019  1:14
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
GREVE IN CHIANTI
21.04.2019
h 14:20 Di
Redazione
Acqua e truffa del mercurio: segnalata persona sospetta a Greve in Chianti
Allarme lanciato dal Comune di Greve in Chianti: persona sospetta ha suonato a un campanello in viale Rosa Libri
immagine

GREVE IN CHIANTI - Riceviamo e rilanciamo l’allarme lanciato oggi, domenica 21 aprile, dal Comune di Greve in Chianti.

 

“Attenzione!!! Oggi è stata segnalata una persona che, fingendosi incaricato di Publiacqua, ha tentato di entrare nelle abitazioni in zona Viale Rosa Libri per controlli sulla presunta presenza di “mercurio” nell’acqua di casa.

 

Pertanto si invitano i cittadini a fare molta attenzione, pretendere sempre l’esibizione del tesserino di riconoscimento da chiunque si presentasse loro come dipendente della società ed a segnalare prontamente alle forze dell’ordine ogni episodio o richiesta sospetta. Inoltre

 

Publiacqua ricorda ai cittadini che nessuno degli incaricati sta svolgendo controlli di questo tipo: i controlli sulla qualità dell’acqua vengono infatti effettuati ai punti di controllo sulla rete idrica e non nelle abitazioni”.

 

Questa invece la segnalazione di Publiacqua.

 

"Una cittadina del Comune di Greve in Chianti ci segnala una persona che, fingendosi incaricata di Publiacqua, tenta di entrare nelle abitazioni per controlli sulla presenza di “mercurio” nell’acqua.

 

Publiacqua ricorda ai cittadini che l’acqua del rubinetto è assolutamente sicura, potabile e controllata e che nessuno dei nostri incaricati sta svolgendo controlli di questo tipo e che, comunque, il suo personale, di norma e salvo casi eccezionali, non effettua verifiche, controlli o manutenzione sugli impianti interni.

 

La pertinenza di Publiacqua arriva, infatti, solo fino al punto di consegna che, nei condomini, si situa solitamente al contatore generale e, nello specifico, i controlli sulla qualità dell’acqua vengono effettuati ai punti di controllo sulla rete idrica e non nelle abitazioni.

 

Publiacqua invita, quindi, i cittadini a pretendere l’esibizione del tesserino di riconoscimento da chiunque si presentasse loro come nostro dipendente e comunque a segnalare prontamente alla nostra azienda o alle forze dell’ordine ogni episodio o richiesta sospetta".

ARCHIVIO NOTIZIE