Mercoledž 21 agosto 2019  22:04
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
IMPRUNETA
15.05.2019
h 09:32 Di
Redazione
La donazione e il trapianto di organi e tessuti: incontro il 17 maggio a Impruneta
Esperti, testimonianze, storie: alle 17 in biblioteca comunale si affronta un tema di vitale importanza
immagine

IMPRUNETA - Venerdì 17 maggio alle 17, la biblioteca comunale di Impruneta ospiterà l'incontro “I testimoni della donazione. Un viaggio informativo e di testimonianza dentro la donazione, il trapianto di organi e tessuti”.

 

Relatori: Alessandro Pacini, coordinatore aziendale donazioni e trapianti della USL Toscana Centro; Marco D’Elia, Associazione Vite Onlus (Volontariato Italiano Trapiantati Epatici, Rene e Pancreas); Leonardo Vanni, testimone di un percorso di trapianto. Introduce e modera l’assessore Sabrina Merenda.

 

Ogni anno a livello nazionale vengono effettuati circa 3.500 trapianti di organi, ma ci sono circa 9.000 pazienti in lista di attesa, per carenza di organi sufficienti al trapianto. La scelta di donare è un diritto di ogni cittadino e può essere fatta compilando una dichiarazione di volontà che viene registrata sul Sistema informativo trapianti.

 

Tale dichiarazione può essere fatta sia presso i Distretti sanitari sia presso le anagrafi dei Comuni, al momento del rilascio o rinnovo della carta d’identità. Nel comune di Impruneta, attivo dal gennaio 2017 per la ricezione delle dichiarazioni di volontà, sono state rilasciate fino ad oggi 1.127 dichiarazioni totali, di cui il 76% sono favorevoli alla donazione ed il 24% sono opposizioni.

 

Questo argomento importante e delicato sarà trattato il 17 maggio in biblioteca e a cui tutta la cittadinanza è invitata a partecipare. I rappresentanti delle associazioni dei donatori e dei pazienti interverranno con le loro testimonianze ed esperienze, in particolare Vite Onlus (Volontariato Italiano Trapiantati Epatici, Rene e Pancreas), attivo dal 1996 e nato dalla volontà di un gruppo di persone trapiantate che hanno scelto di dedicare parte delle loro forze e tempo al supporto concreto di altre persone, in attesa di trapianto o già trapiantate.

 

Vite - i cui volontari e soci sono persone in attesa di trapianto, persone trapiantate e loro familiari - collabora con i Centri Trapianto e contribuisce alla diffusione di corrette informazioni a sostegno della cultura della donazione di organi.

 

La donazione di organi e tessuti è una scelta importante per tutti, in quanto molte malattie gravi richiedono, come unico trattamento per salvare la vita o per migliorarla, la terapia trapianto.

 

Questa terapia è garantita a tutti cittadini ed è compresa tra i Livelli essenziali di assistenza (LEA), cioè e prestazioni e i servizi che il Servizio sanitario nazionale (SSN) è tenuto a fornire a tutti indistintamente.

ARCHIVIO NOTIZIE