Luned́ 14 ottobre 2019  10:51
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
SAN CASCIANO V.P.
10.07.2019
h 09:23 Di
Silvia Luis
Niccolò Magazzini vince un super contest a livello nazionale per batteristi
Il giovane sancascianese trionfa nel Charleston Drum Contest. Il suo racconto, le sue emozioni
immagine

SAN CASCIANO - Il 3 luglio scorso a Sora (Frosinone) il sancascianese Niccolò Magazzini si è aggiudicato il podio del Charleston Drum Contest.

 

Un concorso nazionale 100% batteristi di altissimo livello organizzato da Gabriele Morcavallo, in cui giovani batteristi, come Niccolò, hanno incrociato il loro percorso con batteristi di fama internazionale.

 

“La musica  l’ho amata fin da piccolo - ci racconta Niccolò - grazie sicuramente al babbo, che in quegli anni suonava con la sua band, i “Bisca Losca”. Sono cresciuto in mezzo agli strumenti, soprattutto la batteria”.

 

All’età di nove anni Niccolò inizia il suo percorso di studio della batteria con Caruso Colzi, a Cerbaia, dove oggi Niccolò tiene le sue lezioni di musica.

 

Nel periodo delle elementari prende lezioni da Andrea Bruni, a San Casciano, e alle medie studia all’Accademia Musicale di Fiesole.

 

Frequenta le superiori al Liceo Musicale Dante di Firenze e a sedici anni si diploma a Firenze alla Lizard Accademie Musicali, di prestigio internazionale, passando dopo il liceo anche dalla Siena Jazz University.

 

 

“Oggi - continua Niccolò - studio la batteria con Alfredo Golino, che rappresenta la storia della batteria in Italia, alla scuola di Firenze “FreeStroke Drum School”. Con lui sto mettendo a punto il mio ruolo di “turnista”, ovvero del batterista che a chiamata suona al concerto di vari artisti”.

 

“Proprio nella scuola che frequento - continua il suo racconto - ho avuto modo di fare lezione con un altro maestro della batteria, Federico Paulovich, giudice della gara, grazie al quale ho deciso di partecipare al concorso”.

 

Dieci i batteristi in gara, ognuno selezionato precedentemente tramite un video su YouTube: al concorso hanno suonato un loro pezzo.

 

Niccolò ha vinto con il suo brano “Synapse”, ottenendo come premio un buono sconto di 1.500 euro e soprattutto la possibilità di esibirsi insieme al top del batterismo mondiale come il Groove Day di Milano, oltre ad eventi musicali organizzati dalla Charleston Music School di Roma.

 

“Sono emozionatissimo - ci confessa - perché ho suonato davanti ai miei idoli e sono contento di avere la possibilità, grazie alla mia vittoria, di poter suonare a breve con molti di loro che erano anche nella giuria del concorso. Questo mi permetterà di affinare il mio livello musicale ma, soprattutto, professionale”.

 

“Non posso che essere orgoglioso - ci dice Niccolò - per i complimenti ricevuti da Daniele Tedeschi, che è stato batterista di Vasco Rossi per ben 11 anni, che mi ha augurato di arrivare tra i grandissimi”.

 

“Ormai ho deciso che fare il batterista sarà la professione della mia vita - conclude - e credo che al di là della fortuna, che serve sempre, il mio percorso debba essere fatto di tanto studio, applicazione ed aspirare a raggiungere un livello davvero alto di professionalità”.

 

Niccolò ringrazia ancora l’organizzatore del Contest Gabriele Morcavallo per questa opportunità unica, che gli ha permesso di coronare un sogno. E tiene a ringraziare la giuria composto da grandi maestri: Maxx Furian, Federico Paulovich, Phil Mer, Daniele Chiantese, Daniele Tedeschi, Alfredo Romeo, Lele Gabriele Boria, Massimo Russo, Daniele Piu, Alessandro Spaziani, Roberto Perrone.

 

Il ringraziamento più grande va però alla famiglia che lo ha sempre sostenuto ed incoraggiato; soprattutto al babbo Stefano, senza il quale, forse, non sarebbe arrivato fino a qui.

ARCHIVIO NOTIZIE