Mercoledž 21 agosto 2019  22:42
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
SAN CASCIANO V.P.
11.08.2019
h 08:56 Di
Antonio Taddei
Tentano quattro furti a La Romola, aprendosi un varco nelle reti di recinzione
Gli abitanti che si sono accorti del danno alle reti hanno allertato i carabinieri e i ladri si sono dati alla fuga
immagine

LA ROMOLA (SAN CASCIANO) - Hanno tentato di mettere a segno furti in quattro appartamento nel centro della frazione della Romola praticando vari fori nelle reti di recinzione nella parte sul retro delle case che guardano la vallata del Molino di Sugana, una via di entrata e di uscita che si presta bene alla fuga se scoperti.

 

Quattro fori in quattro proprietà diverse e affiancate una all’altra. E’ successo dopo le 20.30 di venerdì 9 agosto, ad accorgersi del danno procurato nella rete, che era integra prima dell’ora di cena, è stata una signora che ha avvisato immediatamente i carabinieri e i vicini di casa.

 

I malintenzionati hanno appena fatto in tempo a entrare in un appartamento, aprire dei cassetti e scappare a mani vuote. Gli abitanti delle case erano a cena, o fuori a cercare un po’ di fresco, quando informati di quanto era avvenuto, sono accorsi.

 

Qualcuno ha guidato anche i carabinieri della Stazione di San Casciano per le stradine strette del paese, ma i ladri si erano già dileguati. Hanno tentato di aprire in fretta le persiane e di intrufolarsi all’interno di un appartamento, ma si sono fermati davanti all’inferiata di ferro.

 

Poco più avanti è stato trovato un piccone per strada, abbandonato in tutta fretta. Le frazioni in questo periodo di ferie sono sempre più vuote e per chi rimane il suggerimento è di fare la massima attenzione: se si vedono persone sospette, è utile tenere a portata il cellulare e chiamare le forze dell’ordine, annotare o fotografare numeri di targa di auto sospette e trasmettere immediatamente ai carabinieri, è importante non aprire la porta a sconosciuti, a venditori porta a porta, e attenzione anche a chi si presenta dicendo di controllare l’acqua di casa perché potrebbe essere contaminata, si tratta di una truffa.

 

ARCHIVIO NOTIZIE