Luned́ 14 ottobre 2019  10:00
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
SAN CASCIANO V.P.
10.09.2019
h 09:16 Di
Antonio Taddei
Una svastica incisa sul tavolino di un bar del centro storico del capoluogo
Utilizzato probabilmente un oggetto appuntito: non è rimasto che mettere sopra un portacenere
immagine

SAN CASCIANO - Quando il barista è andato a pulire il piano del tavolino, fuori dal bar in pieno centro storico di San Casciano, ha sfregato ben bene pensando di cancellare quell’ignobile simbolo, una svastica.

 

Ma in realtà ha fatto ben poco perché era stata ben incisa sulla lamiera con qualcosa di appuntito.

 

Così, per il momento non è rimasto altro che metterci sopra un portacenere per coprire il simbolo nazista.

 

Una cosa era successa alcuni mesi fa a Cerbaia, quando alcune svastiche furono disegnate su un muro all’interno del circolo Arci Babilonia.

 

 

La decisione allora fu di non cancellare immediatamente l’ignobile simbolo imbiancando la parete, ma fu attaccato un cartello con la scritta “Tutti devono vedere. Nessuno deve dimenticare”.

 

Difficile stabilire chi abbia inciso la svastica sul tavolino del bar, anche perché dopo la chiusura i tavolini rimangono fuori dal locale.

 

Ricordiamo all'"ignoto incisore" che anche San Casciano ha pagato un alto tributo di morte durante la Seconda guerra mondiale, per mano di chi indossava quella svastica nazista sulla divisa.

 

Non dimentichiamo la strage di Pratale, Fabbrica, il Tondo delle Corti, così come molte altre persone del nostro comune vittime della brutalità della guerra.

ARCHIVIO NOTIZIE