Marted́ 10 dicembre 2019  3:57
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
GREVE IN CHIANTI
1.12.2019
h 10:38 Di
REDAZIONE
Il Comune sfodera il carnet natalizio: concerti di musica da camera ad ingresso libero
Stasera e il 20 dicembre grandi concerti: tutte le info per goderseli. E tantissimi altri eventi pre-Natale
immagine

GREVE IN CHIANTI - Dai concerti ai mercatini, dalle performances del nonno barbuto che ama vestirsi di rosso alla magia dei borghi e piazze trasformati in villaggi incantati in cui elfi, letterine e alberi addobbati a festa creano la magia del mese più "buono" dell’anno.

 

Le luci del Natale accendono le colline del Chianti e si diffondono a Greve in Chianti dove il Comune ha confezionato un ricco cartellone di eventi allestito nelle chiese del territorio e nel cuore delle frazioni e dei piccoli centri. Il carnet “Natale in Musica” prende il via domenica 1 dicembre alle 21.15 nella chiesa di Santa Croce con il concerto dei professori dell’Orchestra e gli artisti del Coro del Maggio musicale fiorentino.

 

I musicisti si esibiranno nel concerto “Un cuore da bambino”, musica da camera di Antonin Dvorak con Marco Zurlo e Alessandro Alinari al violino, Andrea Pani alla viola, Michele Tazzari al violoncello, Marco Martelli al contrabbasso.

 

Il secondo appuntamento da non perdere è in programma il 20 dicembre, sempre alle ore 21.15, nella Chiesa di Santa Croce, con il Concerto di Natale eseguito dall’Orchestra da Camera di Greve in Chianti. Musiche di Corelli, Bach, Händel, Elga risuoneranno tra le navate della chiesa attraverso la voce del soprano Sofia Folli, guidata dal Maestro concertatore Luca Rinaldi.

 

“Il supporto di importantissimi energie creative locali e fiorentine - dichiara l’assessore alla cultura Lorenzo Lotti - come la Scuola di Musica di Greve in Chianti, caratterizzata da un’alta qualità artistica dei docenti e dei musicisti che ne fanno parte, la storica corale della Parrocchia di Santa Croce diretta da Marco Hagge, il Maggio musicale fiorentino e la Città Metropolitana, danno un valore aggiunto al nostro Natale. Anche quest’anno scommettiamo sulla promozione della cultura musicale aperta a tutti, un linguaggio artistico e una tradizione radicati nel territorio che hanno fatto di Greve in Chianti un punto di riferimento internazionale, sia nel periodo invernale che estivo”.

 

La grande forza della programmazione natalizia è la collaborazione delle parrocchie, associazioni locali e di volontariato, delle Pro Loco, dei commercianti, dei centri commerciali naturali, tra cui “Le Botteghe di Greve”, coordinata dall’Ufficio Promozione del territorio del Comune che cura la regia delle tante iniziative che compongono il cartellone “Aspettando il Natale”.

 

“Punto cardine del nostro calendario è ricreare le atmosfere natalizie in ogni frazione - aggiunge il sindaco Paolo Sottani - luci, alberi e le tante attività di animazione sono dedicate ai bambini e alle famiglie di Lucolena, San Polo, Strada, Panzano, Chiocchio, Poggio alla Croce. Un progetto che portiamo avanti da anni anche grazie alla fattiva collaborazione degli stessi abitanti, degli operatori economici e del tessuto associativo”.

 

C’è da perdersi tra gli acquisti nei mercatini in piazza a Panzano (1 dicembre), Greve, San Polo (8 dicembre), i concerti come quello in programma nella Chiesa di San Cristoforo a Strada in Chianti con il Coro polifonico del Chianti e il concerto diretto da Elena Superti, e i presepi a fatti a mano di cui maestro d’arte è il borgo di Panzano in Chianti (8 dicembre).

 

Il Natale di Greve propone anche mercati del libro Panzano, attività in biblioteca a Greve, laboratori artistici e creativi, per i più piccoli a San Polo e tante altre attività che proseguono fino al 6 gennaio 2019.

 

Una delle più originali è il laboratorio delle ghirlande natalizie proposto dal Bar sociale #PostAzione Officina creativa.

ARCHIVIO NOTIZIE