Venerdì 17 gennaio 2020  20:48
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
IMPRUNETA
14.01.2020
h 08:56 Di
COSTANZA MASINI
Escrementi di cane raccolti e... lanciati: su alberi, rovi, davanti alle soglie delle case
Si moltiplicano le segnalazioni di sacchettini lasciati ovunque da chi li raccoglie. Pratica neanche commentabile
immagine

IMPRUNETA - “Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi".

 

Non potrebbero essere più attuali le parole di Albert Einstein, se comparate a ciò che sta accadendo in queste ultime settimane ad Impruneta.

 

Da circa un mese infatti abbiamo ricevuto molte segnalazioni riguardo ad un fatto “strano”: c’è (o ci sono?) un soggetto ad Impruneta che si diverte a portare fuori il cane e raccattarne le feci con dei sacchetti. E fin qui... .

 

Finalmente - penserete - qualcuno che ha il senso civico e raccoglie di escrementi del proprio amico a quattro zampe. 

 

Purtroppo però gli stessi sacchetti non vengono gettati negli appositi contenitori, via ma…appesi ad ogni angolo o strada del paese. Si trovano appesi ad alberi, a rovi, a fontanelli. Ovunque.

 

 

Qualcuno, se mai volesse provare a difendere il soggetto in questione - e c’è chi ha voluto provare a farlo - potrebbe obiettare che i cestini per i rifiuti sono troppo pochi e lontani. E sicuramente non è bello girare il paese con gli escrementi in un sacchetto. Ma non è così.

 

L’ultima segnalazione, in via delle Fornaci, vede un sacchetto appeso a dei rovi a meno di cinque passi da un cestino. E così anche per altri luoghi.

 

Le segnalazioni arrivano da diverse parti di Impruneta, specialmente zona Desco, via Roma e zona via delle Fornaci.

 

Sembrerebbe, dato i “luoghi del delitto”, che il colpevole faccia un bel giro con il proprio amico, oppure che ce ne sia più di uno. E che agiscano con lo stesso "modus operandi".

 

Addirittura, non più di qualche settimana fa, lo stesso sacchettino colmo di feci è stato gettato in un giardino privato in via Codacci, un altro davanti alla porta di casa in zona Desco. Inutile dire che questa nuova trovata, oltre a minare il decoro pubblico, crea non pochi disagi.

 

“Mia figlio, uscendo di casa - ci racconta Claudio, residente zona Desco - ha preso in pieno il sacchetto con il piede, essendo stato “depositato” proprio sull’uscio di casa”.

 

“E’ indecoroso - sottolinea - che nel 2020 l’inciviltà e maleducazione regnino sovrane”.

 

E’ difficile riuscire a capire perché, dopo la “fatica” di aver raccolto gli escrementi del cane, quegli stessi escrementi non siano gettati negli appositi cestini. Ma, come diceva Einstein, sull’infinità dell’universo ci sono ancora dei dubbi, mentre invece sulla stupidità umana… .

ARCHIVIO NOTIZIE