Mercoledì 1 aprile 2020  0:27
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
BAGNO A RIPOLI
25.03.2020
h 15:17 Di
REDAZIONE
Casini: "Una delle armi per combattere il Coronavirus nasce a Bagno a Ripoli"
Il sindaco: "Nei laboratori della bioMérieux uno strumento di biologia molecolare che serve per..."
immagine

BAGNO A RIPOLI - "Forse non lo sapete ma una delle “armi” per combattere il Coronavirus viene assemblata proprio a casa nostra, in una delle aziende di Bagno a Ripoli". 

 

A dirlo, con orgoglio, è il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini: "Sto parlando - sottolinea - di bioMérieux, tra i leader mondiali della diagnostica in vitro che ha la sua sede italiana nel nostro comune, con quasi 250 addetti e un importante polo produttivo".

 

"Ebbene - annuncia - nasce proprio a Bagno a Ripoli nei laboratori di bioMérieux lo strumento di biologia molecolare che consente di individuare in diversi campioni biologici come la saliva o il sangue l’RNA di SARS-COV-2, il virus causa dell’infezione Covid-19". 

 

"Da profano della materia non entro nel tecnico - ammette - ma si tratta senza dubbio di uno strumento indispensabile per la diagnostica e quindi per la cura delle persone. Un supporto importantissimo per la sanità del nostro Paese". 

 

"Sapere che prende vita qui - conclude - grazie a un’eccellenza dell’industria medica che ha scelto di radicarsi e investire sul nostro territorio, mi riempie sinceramente d’orgoglio! Un ringraziamento di cuore a bioMérieux e a tutti i suoi operatori, per il lavoro e l’impegno che anche loro stanno mettendo in questa battaglia contro il Coronavirus".

ARCHIVIO NOTIZIE