Sabato 16 dicembre 2017  0:27
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
TAVARNELLE V.P.
4.04.2014
h 08:43 Di
Redazione
A Palazzo Malaspina le "False identità" di Fabrizio Michelucci
La personale (soggetti in gran parte femminili) dell'artista viene inaugurata sabato 5 aprile
immagine

TAVARNELLE - Sguardi intensi, strappi di materia e colore, visioni non finite, emozioni nel caos.

 

Nella personale di Fabrizio Michelucci, che apre i battenti sabato 5 aprile alle 17 a Palazzo Malaspina nel cuore di San Donato in Poggio, c’è l’invito a lasciarsi sopraffare dalle sensazioni, a mettere a nudo pensieri e parole al cospetto delle “False identità”, i soggetti in gran parte femminili che rivelano le tappe più significative del percorso dell’artista fiorentino.

 

Una pittura di matrice espressionista, ispirata ai grandi maestri del 600' e ai movimenti delle Avanguardie, caratterizzata da contaminazioni soprattutto nell’utilizzo di diversi materiali tra cui carta, colle, smalti, gomma, cenere, gessi.

 

“Di questi elementi - spiega Michelucci -  mi servo per confondere e sciogliere corpi e volti che nel mio immaginario nascono come reali e figurativi e a contatto con la materia si traducono in soggetti vivi, che amano raccontarsi e rivelarsi all’osservatore”.

 

La mostra è organizzata dalla Pro Loco di San Donato e dall’Unione comunale del Chianti fiorentino. Sarà aperta fino al 27 aprile tutti i giorni 9.30 - 12.30 e 16 – 19, tranne il mercoledì. Info: 055 8072338.

ARCHIVIO NOTIZIE