Lunedì 10 dicembre 2018  12:20
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
CHIANTI F.NO
5.03.2013
h 09:59 Di
Redazione
Lettera ai nostri Comuni: "Una strada per Jimi Hendrix"
La missivia arriva da un dipendente comunale siciliano, innamorato del chitarrista
immagine

Viviamo in un'epoca in cui non ci si può davvero più stupire di niente, ma la lettera arrivata nei comuni chiantigiani in questi giorni davvero... ci mancava. A spedirla un dipendente comunale siciliano (del comune di Lercara Friddi, in provincia di Palermo), Fabio Pillitteri.

 

Che chiede alle amministrazioni comunali, così come ha fatto quella di Lercara Friddi (vedi foto in alto), di intitolare una via al grande chitarrista americano Jimi Hendrix: "Carissimo sindaco - scrive Pillitteri - recentemente il mio Comune ha voluto titolare una strada del nostro centro abitato ad un personaggio che ha contribuito in maniera decisiva alla cultura musicale (e non solo) mondiale… Jimi Hendrix".

 

"Chi sia stato e che cosa abbia fatto Jimi Hendrix nella sua breve esistenza - prosegue - credo sia risaputo. Qualcuno potrà dire che la sua tecnica con la chitarra non sia stata molto ortodossa, qualcun altro che non fosse un gran che come cantante, forse discutibile lo stile di vita. Nessuno però può negare che sia stato un genio nel suo tempo. A seguito della titolazione sopra citata, a parte sparute voci fuori dal coro di pochi moralisti, diverse mail di apprezzamento sono pervenute al Comune di Lercara Friddi e diversi siti web non prettamente istituzionali hanno trattato la notizia, dando la giusta pubblicità ad un evento unico per la sua particolarità".

 

"Segno che tanti - sottolinea convinto Pillitteri - hanno condiviso la scelta anche perché, come è stato scritto… dare il nome di Jimi Hendrix ad una strada è sinonimo di cultura, di stile, di modernità, di insegnamento per ciò che la musica ha dato e continuerà a dare sempre in futuro. Ed anche perché così facendo si è dimostrato … che non tutte le classi amministratrici sono ferme anni luce dal presente".

 

Non vive sulla luna il dipendente comunale siciliano...: "Probabilmente - ammette - a questo punto vi starete chiedendo: … ma con tutti i problemi che ci sono in Italia, questo qui non ha altro da fare? Effettivamente potrei “sprecare” meglio il mio tempo … però in questo momento mi sono messo in testa di tentar di realizzare (anche in “minimissima” parte) un’impresa difficile. Con questa mia mail vi chiedo, come a suo tempo chiesi all’amministrazione comunale del mio paese, di titolare (chiaramente se possibile e se la cosa non urti la suscettibilità di qualche moralista locale) a questo grande artista del ventesimo secolo anche una semplice stradina, viuzza, vicoletto o piazzetta del vostro centro abitato (sicuramente c’è qualcosa che non ha ancora un toponimo)".

 

Ci ricorda che "per Lercara Friddi è stata una ventata di aria fresca che ha consacrato il mio Comune (ed altrettanto potrebbe fare per i vostri) quale apripista di un cambiamento notevole nella mentalità statica e bacchettona di questa nostra cara vecchia Italia".

 

E si è dato davvero da fare Pillitteri, visto che via posta certificata (o via fax) ha contattato tutti i Comuni della Sicilia (389), della Calabria (409), della Puglia (258), della Basilicata (131), della Campania (551), del Molise (136), dell’Abruzzo (305), del Lazio (377), della Sardegna (377), dell’Umbria (92) e delle Marche (239). Adesso è il turno della Toscana "e con un po’ di tempo e pazienza - conclude Pillitteri - cercherò di concludere il mio giro d'Italia virtuale, contattando cioè tutti gli 8.090 Comuni italiani (escludendo il mio e quello di Lanuvio in Provincia di Roma dove già esiste una via Jimi Hendrix) entro l’estate prossima".

ARCHIVIO NOTIZIE