Venerd́ 20 settembre 2019  16:32
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
GREVE IN CHIANTI
14.04.2014
h 10:55 Di
Redazione
Le Vie del Chianti: sul San Michele anche le impronte del lupo
Bellissima la camminata di domenica 13 aprile sui monti del Chianti: tutte le immagini
immagine Sosta a Badiaccia

GREVE IN CHIANTI - Né lo spettro della salita, né il tempo incerto hanno fermato gli impavidi camminatori de Le Vie del Chianti.

 

Domenica 13 aprile bellissima escursione alla scoperta della vetta più alta dei rilievi chiantigiani, il Monte San Michele, nel comune di Greve in Chianti.

 

Partiti dal piccolo borgo di Lamole col suo splendido panorama sulla Val di Greve, i camminatori si sono inerpicati sulle pendici del monte seguendo un irto sentiero in mezzo al bosco che di lì a poco è diventato una strada forestale di crinale.

 

Lungo la quale, tra cerri e castagni, hanno potuto constatare con un po' di emozione il passaggio dei lupi, riconoscendone le “fatte” e le grandi impronte.

 

Prima di raggiungere la vetta del Monte San Michele si sono riposati e rifocillati un poco nel grazioso borgo di Badiaccia a Montemuro, dove un tempo si ergeva un importante monastero camaldolese.

 

Dal piccolo abitato sono poi saliti fino alla cima del Monte San Michele (890 metri) completamente ricoperta di abeti, opera di rimboschimenti effettuati  dall'uomo nel secolo scorso; oggi tutta l'area è un parco naturale protetto identificata come "Sito di Interesse Comunitario".

 

Prima di scendere e pranzare sui prati circostanti la Fattoria San Michele, si sono affacciati dal crinale sul Valdarno per apprezzare il panorama anche velato di un'aria umida.

 

Dopo il pranzo il rientro verso Lamole è stato tutto in discesa, tra pascoli, boschetti, antichissimi terrazzamenti che ospitano le preziose viti, insomma un'immersione totale nel Chianti da cartolina.

 

"Poco prima di arrivare alle macchine - raccontano - ci ha sorpreso la pioggia... e che pioggia! Breve ma intensa! Neppure i vestiti inzuppati, però, hanno scalfito la soddisfazione ed i sorrisi di fine cammino".

 

Il prossimo appuntamento è per domenica 27 aprile con un'escursione al Parco Geotermico delle Biancane, tra Monterotondo Marittimo e Sasso Pisano: lo spettacolo unico della geotermia in Toscana, fumarole e soffioni tra boschi di castagni e sorgenti di acque bollenti.

 

Info e prenotazioni: Eleonora 392 0579570 – Sarah 328 9043252 – Samuele 338 4611098 - leviedelchianti@gmail.com - www.leviedelchianti.it.

ARCHIVIO NOTIZIE