Sabato 1 ottobre 2016  0:00
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
immagine IL CANTO DEL GALLO
IL CANTO DEL GALLO
In collaborazione con
Consorzio Vino Chianti Classico
Identikit

Quando si apre una bottiglia di Chianti Classico ci si immerge in una storia che parte da lontano. Nei 70.000 ettari del territorio di produzione del Gallo Nero, uno dei luoghi più affascinanti al mondo. Firenze e Siena delimitano il territorio di produzione. Nove comuni: Castellina, Gaiole, Greve e Radda in Chianti per intero e, in parte, quelli di Barberino V.E., Castelnuovo B.ga, Poggibonsi, San Casciano e Tavarnelle V.P.. Un terroir unico per la produzione di vino e olio di qualità; centinaia di etichette garantite dalla DOCG: è vero Chianti Classico solo se sulla fascetta presente sul collo di ogni bottiglia si trova lo storico marchio del Gallo Nero. Il Consorzio Vino Chianti Classico conta, ad oggi, oltre 600 produttori associati. In questo spazio racconteremo presente e futuro del vino e dell'olio in questo territorio; storie, strategie, rapporto con il mondo.  Info: www.chianticlassico.com.

IL CANTO DEL GALLO
24.09.2016
Lo storico bando datato 24 settembre del 1716: ecco cosa diceva... parola per parola
immagine

Ecco la trascrizione integrale del bando del 24 settembre del 1716 con il quale si delimitavano le zone di produzione del Chianti (oggi Chianti Classico), del Pomino, del Valdarno di Sopra e del Carmignano.

 

Il Sereniss. Gran Duca di Toscana, e per S.A.R. Gl’Illustriss. Signori Deputati della Nuova Congregazione sopra il Commercio del Vino, a seconda della loro Incumbenza, e Giurisdizione, & in ordine al Moto Proprio Emanato dall’A.S.R. il dì 7 del prossimo passato Mese di Luglio, Pubblicato di Comandamento espresso dalla R.A.S. sotto dì 18 del medesimo Mese, anno stabilito, concordato, e fermato le Circonferenze, e fuori Confini dall’accennate quattro Regioni cioè, Chianti, Pomino, Carmignano, e Vald’Arno di sopra, nella forma, ch’appresso.

 

Per il Chianti è restato Determinato sia.

 

Dallo Spedaluzzo, fino a Greve; di li a Panzano, con tutta la Potesteria di Radda, che contiene tre Terzi, cioè Radda, Gajole, e Castellina, arrivando fino al Confine dello Stato di Siena, &c.

 

Per Pomino è stato Determinato sia.
 

Dal Fiume Sieve, ove sbocca nel Fiume Arno; Quindi prendendo il corso d’Arno all’insù, fino all’Imboccatura del Rio di Vicano della Massolina, e secondo il corso di quello, fino alla Vallombrosa; Ivi per la strada del Poggio, fino all’Osteria della Consuma, e da questa per il Fosso della Moscia, fino al Fiume Sieve, e da detto Fiume, fino all’Imboccatura di esso nel Fiume d’Arno, &c.
 

 

Per Carmignano è restato Fissato sia.

 

Dal Muro del Barco Reale presso al Fiume Furba, Strada di Ceoli, che da detto Fiume conduce a Bonistallo; Indi alla Villa del Sig. Marchese Bartolommei, fino al Muro del detto Barco Reale al Cancello d’Arzana, &c.

 

Per il Vald’Arno di sopra è stato Concluso sia.

 

Tutta la Montagna continua al Casentino situata alla destra del Corso del Fiume Arno; dal Fiume Ciuffenna, fino al Fiume Vicano S. Ellero, e tutta la Montagna contigua alla Regione del Chianti situata alla sinistra del corso del Fiume in Arno, da Monte Gonzi, a Moncione, infino a Castagneto, &c.

 

E tutti quei Vini, che non faranno prodotti, e fatti nelle Region come sopra Confinato, non si possano,m né devano sotto qialsisia pretesto, o quesito colore Contrattare per Navigare, per Vino del Chianti, Pomino, Carmignano, e Vald’Arno di sopra, sotto le Pene contenute nell’enunciato Bando, o sia Moto Proprio di S.A.R., ec. e tutto, ec. mandantes, ec.

 

Giuseppe Maria Romoli Pro-Secret.

 

Band. Per me Niccolò Palmieri pubb. Band. questo dì 24.sett. 1716.ne’ luoghi soliti, e insoliti di questa Città di Fir.

 

IN FIRENZE MDCCXVI

 

ARCHIVIO RUBRICA