Martedì 27 giugno 2017  19:33
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
immagine LE NUVOLE BUZZILLANO
LE NUVOLE BUZZILLANO
A cura di
Federico Magherini (Dottor Nuvola)
Identikit

Mi chiamo Federico Magherini (in arte Dottor Nuvola) e sono uno dei fondatori del progetto di dottori-clown "M’illumino d’immenso”, attivo nei reparti di dialisi, sala prelievi e psichiatria dell’ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri.

Il nostro lavoro di clown in ospedale consiste semplicemente nel prendersi cura con amore di tutti gli altri e nella parola altri sono inclusi anche gli animali, le piante e qualsiasi altra forma di vita sia senziente che non senziente e di mettere tutte queste energie in contatto armonico e amorevole l’una con l’altra per poter così realizzare il concetto profondo di “Cura”.

L’intento della rubrica è far vedere le cose da un punto di vista più “clown”. Per contatti dottornuvola@alice.it. Il sito dell’associazione è www.clowncare.it.

LE NUVOLE BUZZILLANO
27.06.2017
Quattro "esercizi-clown" per vivere meglio le vostre giornate
immagine

Questa settimana invece di affrontare un argomento ho deciso di regalarvi quattro esercizi clown da fare per riuscire a vivere meglio le vostre giornate, quattro esercizi nello stesso tempo molto semplici e molto complessi, provate a farli e fatemi sapere i risultati e se vi sono piaciuti.

 

ESERCIZIO DELL'ALLARGAMENTO DEL TEMPO

 

Siccome oggi tutti noi corriamo sempre, corriamo per abitudine non perché abbiamo davvero qualcosa da fare, ci hanno instillato in testa che fare prima è meglio e nessuno di noi vuole più aspettare un minuto in più.

 

Ci sono ogni giorno discussioni e persone che litigano per questo motivo un po' ovunque. In questa situazione pensate a chi fa un lavoro al pubblico come i baristi, gli impiegati ai vari sportelli pubblici, le commesse... .

 

Provate a entrare in un bar, in un negozio in un ufficio e, quando l'addetto vi guarda e vi dice: un attimo, arrivo subito (lo dicono quasi sempre oggi dando per scontato che hai fretta e così ti avvisano per evitare che tu ti arrabbi con loro) voi provate a rispondere: con calma, non ho fretta, io non ho mai fretta.

 

Quando ha fatto viene... di solito i loro volti si illuminano, il sorriso nasce sul loro volto e ti rispondono contenti: che bella cosa, hanno tutti fretta... da lì in poi, se siete bravi, potrete parlare con loro di un sacco di cose, la loro vita adesso è aperta a voi e loro son disponibili al dialogo, all'ascolto e a tutte quelle cose belle che succedono quando le persone si vogliono bene.

 

Potrete dire loro cose belle, consigli, ricevere affetto e esser serviti come da tanto tempo non vi capitava, vi serviranno con gioia come se foste amici da una vita e questo sarà bello e gratificante per entrambi.

 

E magari, se avete una fortuna sfacciata, riuscirete a lanciare due o tre messaggi anche agli altri clienti, a calmarli per un attimo e a far passare il messaggio che correre tutto il giorno per arrivare a sera non ha senso, tanto anche se aspettate seduti su una panchina senza fare nulla la sera arriva puntuale lo stesso come tutti i giorni da secoli e niente cambierà al mondo se voi avete corso come dannati, l'unica cosa che cambierà è che non potrete gustarvi nemmeno la serata perché sarete distrutti.

 

Quindi, per assurdo, si può affermare con certezza che meno si corre e più cose si fanno e si fanno anche meglio.

 

ESERCIZIO VELOCE DEL DOPO PRANZO

 

Quando oggi andate a prendere il caffè dopo pranzo offrite un caffè o un succo di frutta a qualcuno, fa sempre bene un gesto di cortesia fra sconosciuti perché aumenta la stima per gli altri che ci stanno accanto giorno dopo giorno.

 

Trovare qualcuno che, senza pretendere nulla, si preoccupa per noi o ci offre un caffè ristabilisce in entrambi la fiducia nel genere umano, è roba che fa bene al cuore.

 

Facendolo vi accorgerete di quanto sarà più facile offrirlo a uno straniero (con maggiore probabilità a un africano) rispetto a un italiano, non perché lo straniero non si possa permettere un caffè ma semplicemente perché in altri paesi la cortesia e l'attenzione agli altri sono ancora cose che si fanno abitualmente, mentre a noi viene subito in mente che ci sia un secondo fine.

 

VIVERE LA VITA CON CREATIVITA' ILLOGICA/1

 

Una cosa buona da fare per dare un senso bello e innovativo alle giornate è attivare la creatività illogica (che non so bene se sia giusta come definizione perché me la sono inventata stamattina ma mi pareva rendesse bene l'idea del senso che volevo dargli), ossia quella cosa che racchiude insieme l'essere creativi e fare cose che hanno poco a che fare con la logica comune di agire, dovrebbe essere una buona cosa agire al contrario di come siamo abituati a fare per la semplice ragione che questo mondo a vederlo non fa proprio una bella impressione, ergo se ne deduce che se avessimo fatto il contrario avremmo avuto un buon risultato.

 

Una piccola idea è quella di prendere da casa vostra o da un amico un piccolo ributto di una piantina (se ne trovano diverse anche a giro ai bordi della strada accanto alle piante più grandi) e piantarlo una mattina in un luogo dove ci sono poche piante, un piccolo giardino, una fioriera pubblica un poco sciupata ma anche un pezzetto di strada laterale con un poco di terra, insomma un luogo a caso ma comunque un luogo dove ogni tanto passate e potete vedere gli sviluppi della vostra pianta.

 

Fare un’azione volta a creare la vita anziché a distruggerla come sembra siamo portati a fare spesso. Un’azione molto semplice che però ha un grande significato.

 

VIVERE LA VITA CON CREATIVITA' ILLOGICA/2

 

Potete anche comprare una piccola piantina di quelle a due o tre euro al mercato e legarla con un filo in alto su un palo della luce o un cartello stradale, così per abbellirlo, senza una ragione precisa, insomma provate ad agire fuori dagli schemi ogni tanto, male non fa...e se avete figli sarebbe bellissimo portarli con voi a installare piante sui pali.

 

Fatelo, adottate un palo della luce.

ARCHIVIO RUBRICA