Martedì 11 dicembre 2018  3:11
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
immagine SINDALCHIANTI
SINDALCHIANTI
A cura di
Cgil Zona Chianti
Identikit

Cgil Chianti... buon Lavoro! La Cgil è un’associazione di rappresentanza delle lavoratrici/tori e pensionati. Anche in Chianti svolge un’azione di tutela dei diritti collettivi e individuali. Alla contrattazione aziendale sul posto di lavoro e alla contrattazione territoriale  affianca un sistema di tutele e servizi per le persone che hanno necessità di essere assistite o orientate nella vita di tutti i giorni. Giovani in cerca di occupazione, prestazioni previdenziali e assistenziali, accesso ai servizi sociali, disabilità, pensione, rapporti con il fisco, vita attiva degli anziani, permesso di soggiorno di chi è immigrato in Italia, assistenza di chi va all’estero, sono solo alcune tra le situazioni ricorrenti per le quali lavoratori e cittadini chiedono aiuto e consulenza.

 

SAN CASCIANO
 
Responsabile zona Chianti CGIL: Laura Scalia; lscalia@firenze.tosc.cgil.it; 3484780163

Camera del Lavoro San Casciano, piazza Cavour 1-2, 055820018; cdlsancasciano@firenze.tosc.cgil.it

CAAF Cgil: Cristina Guidi, 055820018    

INCA: Martina Trambusti, Roberto Mannini, Stefano Catelani, Daniela Bellini, 055820018, sancascianovp@inca.it

FO: Antonella Semplici, Fabio Giovannuzzi, 055820018   

FEDERCONSUMATORI: 055820018 (mercoledì dalle 15 alle 17.30)

SUNIA: 055820018 (il secondo lunedì del mese dalle 15 alle 17.30)

SPI San Casciano: Marco Mantelli, segretario Lega, 055820018       
                


RESPONSABILI DELLE CATEGORIE CGIL CHIANTI


FIOM: Antonio Puoti, apuoti@firenze.tosc.cgil.it, 3440187316

FLAI: Simona Lelli, flaiartigianato@firenze.tosc.cgil.it, 3480710164

FILCAMS: Chiara Liberati, cliberati@firenze.tosc.cgil.it, 3400720861

FILCTEM: Chiara Torsoli, ctorsoli@firenze.tosc.cgil.it, 3408322454

FP: Mirella Dato, mdato@firenze.tosc.cgil.it; 3452527949 - Francesco Belli, fbelli@firenze.tosc.cgil.it, 3467459797

FILLEA: Stefano Pini, spini@firenze.tosc.cgil.it, 3389544246 - Tamara Terzi, mterzi@firenze.tosc.cgil.it, 3355702726 - Alessandro Lippi, alippi@firenze.tosc.cgil.it, 3480189886

SPI San Casciano: Segretario Lega Marco Mantelli, spisancasciano@firenze.tosc.cgil.it

SPI Greve in Chianti: Segretario Lega Silvano Farisei, spigreve@firenze.tosc.cgil.it          

SPI Tavarnelle: Segretario Lega Renato Sabatini, spitavarnelle@firenze.tosc.cgil.it     

SPI Impruneta: Segretaria Lega Iolanda Toccafondi, spiimpruneta@firenze.tosc.gil.it  

SPI Tavarnuzze: Segretaria Lega Iolanda Toccafondi, spitavarnuzze@firenze.tosc.cgil.it

SPI Bagno a Ripoli: Segreterio Lega Giorgio Monini, spibagnoaripoli@firenze.tosc.cgil.it

 

SEDI TERRITORIALI CGIL CHIANTI

 

GREVE IN CHIANTI: viale Vittorio Veneto 76, Tel/Fax 055853681; spigreve@firenze.tosc.cgil.it

STRADA IN CHIANTI: via Jacopo da Strada 2/B. Lunedì e venerdì 15-18, martedì 9-12 e 15.30-18.30; mercoledì 9-12

IMPRUNETA:  via della Croce 43, Tel/Fax 0552012022; spiimpruneta@firenze.tosc.cgil.it. Lunedì 16-18; martedì, giovedì e sabato 9-11.

TAVARNUZZE: via I Maggio 14, Tel 0552022899; spitavarnuzze@firenze.tosc.cgil.it. Lunedì 15-17, mercoledì 9-11, giovedì 9-12.

TAVARNELLE/BARBERINO VAL D'ELSA: Tavarnelle, piazza Matteotti 16, Tel/Fax 0558077324; spitavarnelle@firenze.tosc.cgil.it. Martedì, giovedì e sabato 9-12, venerdì 15-18. Barberino, piazza Capocchini 19, Tel 0558075442. Martedì 9-12, giovedì 15-18.

BAGNO A RIPOLI: via Ritortoli 6, Tel 055-630288\631477, Fax 055632475 (Grassina Tel 055644357); spibagno@firenze.tosc.cgil.it. Da lunedì a venerdì 9-12.30 e 14.30-18. Chiusura il giovedì pomeriggio. Sede Grassina, via Pian di Grassina 33/a, Tel/Fax 055644357. Da lunedì a venerdì 9-12.

 

NUOVI ORARI INCA ZONA CHIANTI
 
Martedì: 9-12/14-17.30 pm con appuntamento e senza
Mercoledì : 9-12 senza appuntamento doppio operatore pomeridiano 14-17 con appuntamento
Giovedì: 9-12
Venerdì: 9-12 doppio operatore con appuntamento e senza.
Lunedì chiuso tutto il giorno. Giovedì e venerdì pomeriggio chiuso.
 
Primo e terzo lunedì di tutti i mesi Tavarnuzze 9.00-12.00 Via I maggio n.14
Secondo e quarto venerdì del mese Impruneta 9.00-12.00 Via della Croce n.43
Primo mercoledì di tutti i mesi Strada in Chianti 9.00-12.00 Via Jacopo da Strada n.2b
Dal secondo mercoledì del mese e quelli successivi Greve 9.00-12.00 Viale Vittorio Veneto n.76
 
Per recarsi presso sedi territoriali occorre appuntamento gestito da Spi di zona.
SINDALCHIANTI
28.11.2018
Appalti pubblici, accordo fra Comune Impruneta, Cgil, Cisl e Uil
immagine

Nel territorio di Impruneta è stato siglato un Protocollo d'intesa in materia di appalti pubblici tra il Comune di Impruneta, Cgil, Cisl e Uil di Firenze, che prevede la garanzia occupazionale attraverso la clausola sociale a tutela delle lavoratrici/tori degli appalti e un sistema di regole per la legalità per un modello di economia che tiene conto del rispetto delle regole per una economia sana e di sviluppo.

 

"E' un accordo molto importante che salvaguarda l'occupazione in termini di quantità e qualità attraverso la clausola sociale e l'applicazione del contratto nazionale di lavoro firmato dalle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale" dicono Laura Scalia (Cgil), Giovanni Ronchi (Cisl), Paola Vecchiarino (Uil).

 

"Un accordo - rimarcano - che valorizza il lavoro e rispetta la dignità delle lavoratrici e lavoratori in un settore come quello degli appalti dove il pericolo della precarietà e della scarsa qualità lavorativa è molto alto. Aver introdotto un sistema di rating di legalità che consente alle aziende sane e rispettose delle leggi di partecipare ai bandi di gara pubblici ad Impruneta qualifica il territorio e le istituzioni stesse".

 

“Nonostante il Nuovo Codice degli Appalti sia già molto stringente sulla materia - dichiara il sindaco di Impruneta Alessio Calamandrei - porre l’attenzione su un settore così importante era doveroso. Anche il controllo sulle aziende è già molto preciso, e fino ad oggi nel nostro comune non ci sono stati casi di malavita infiltrata nelle aziende, ma l’attenzione è e deve rimanere molto alta".



ARCHIVIO RUBRICA