Marted́ 18 giugno 2019  0:47
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
immagine LA TUA PESA
LA TUA PESA
In collaborazione con
Consorzio Bonifica 3 Medio Valdarno
Identikit

La Tua Pesa: si chiama così questo spazio, pensato dal Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine insieme al Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno (e in collaborazione con Mediovaldarno.it, il giornale online del Consorzio stesso) per dare un luogo speciale a un torrente speciale.

La Pesa (così il nome colloquiale, anche se la dizione giusta sarebbe "il Pesa"), spesso dimenticata ma al centro di gran parte del nostro territorio.

Dal Chianti senese, Radda e Castellina in Chianti, a quello fiorentino (in particolare Barberino Tavarnelle e San Casciano), fino a Montelupo fiorentino. Racconteremo storie, quotidianità, daremo notizie relative alla Pesa.

Siamo partiti dalla recente firma del Contratto di Fiume, una pietra angolare per quello che sarà il futuro della Pesa e della sua valle, per andare a creare un luogo dedicato esclusivamente a "lei" (o "lui"...).

Sarà un luogo di valorizzazione di un bene prezioso: in termini di ambiente, biodiversità, risorsa idrica, cultura, identità. Siamo pronti anche a raccogliere quelli che saranno i vostri spunti, contributi, idee e quant'altro.

Non avete che da indicarceli a redazione@gazzettinodelchianti.it. Del resto, è o non è La Tua Pesa...

LA TUA PESA
30.05.2019
Primavera stra-piovosa... e una Pesa che non si vedeva così da tempo
immagine

Un pallido sole cerca di farsi spazio tra nuvoloni neri, in questa primavera che non è mai arrivata.

 

Il fiume Pesa alla Botte, località Calzaiolo, comune di San Casciano, ribolle. Da tempo non si vedeva così.

 

La cascata della pescaia rumoreggia mentre l’acqua si fa spazio investendo i tronchi: "E dire che poco tempo fa ero in mezzo al fiume quasi in secca a fare merenda!" dice un giovane venuto lungo gli argini a vedere la situazione del fiume.

 

 

Tutto nella norma, e in vista delle prossime previsioni c’è da tirare un sospiro di sollievo. Una coppia di aironi volteggia sul pelo dell’acqua forse in cerca di possibili esche, mentre intrepidi amanti delle due ruote non temono ruscelli e improvvisi scrosci d’acqua.

 

Nonostante l’acqua cadute in queste ultime ore, la Pesa ha retto bene e forse questa sarà l’ultima piena prima dell’estate.

 

Antonio Taddei



ARCHIVIO RUBRICA