Domenica 19 gennaio 2020  8:17
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
immagine L'EDITORIALE
L'EDITORIALE
A cura di
Matteo Pucci
Identikit

Amo il mestiere di giornalista, raccontare le storie delle persone, entrare in contatto con realtà che, se la mia vita lavorativa fosse stata diversa, non avrei mai conosciuto. C'è bisogno di rispetto, empatia, curiosità: ormai lo faccio da tanti anni. Ho iniziato come tanti, scrivendo di sport, seguendo le partite dal calcio locale. Poi in questi anni ho lavorato nella carta stampata, sempre nel Chianti. Territorio che penso di conoscere palmo a palmo, strada per strada (anche se poi, ogni giorno, scopro sempre qualcosa di nuovo...). Dal novembre 2012 deciso di credere fermamente nel progetto de Il Gazzettino del Chianti perché penso che il futuro dell'informazione passi in gran parte dal web: per le modalità di fruizione, per i costi insostenibili della carta. Sto scoprendo un mondo affascinante, in cui la contemporaneità della notizia deve sempre andare di pari passo con l'accuratezza. Se volete contattarmi, sottopormi quesiti, criticarmi, scrivete a m.pucci@gazzettinodelchianti.it. Vi risponderò da questa pagina.

L'EDITORIALE
1.01.2020
2019, anno record per Il Gazzettino del Chianti. Nel 2020 tante novità in arrivo
immagine

Iniziamo questo 2020 dicendovi grazie per il 2019. Che per il nostro Gazzettino del Chianti è stato un anno che ci ha visto battere tutti i record.

 

Con quasi 5 milioni e 200mila pagine visitate è stato letteralmente polverizzato il  primato del 2018 (annata che già era stata, prensavamo, strepitosa...), che ci aveva visto per la prima volta superare quota 4 milioni.

 

Dal +27% al +32%: questi i "range" degli aumenti 2019 VS 2019 per visite, visitatori unici, nuovi visitatori. I numeri non raccontano mai tutta la verià. Ma una buona parte sì.

 

Quindi grazie. Grazie a tutti i nostri lettori. A quelli (tantissimi) che leggono il giornale ogni giorno, più volte al giorno. A chi ci viene più di rado.

 

Per il 2020 abbiamo in cantiere tantissime novità. In realtà una sorta di "rivoluzione". Ci stiamo lavorando dall'ottobre scorso. Appena saremo pronti vi daremo tutti i dettagli.

 

L'idea di base è comunque sempre la stessa, da quell'ormai lontano 10 novembre 2012: essere un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono trovare notizie sul territorio chiantigiano. Fare buona informazione, in modo continuo e professionale.

 

E noi che ci viviamo e ci lavoriamo, ogni giorno, questo territorio lo abbiamo a cuore come voi. Buon anno.

 

Matteo Pucci

Direttore del Gazzettino del Chianti



ARCHIVIO RUBRICA