Testata Gazzettino del Chianti
28.11.2018   
Appalti pubblici, accordo fra Comune Impruneta, Cgil, Cisl e Uil
immagine

Nel territorio di Impruneta è stato siglato un Protocollo d'intesa in materia di appalti pubblici tra il Comune di Impruneta, Cgil, Cisl e Uil di Firenze, che prevede la garanzia occupazionale attraverso la clausola sociale a tutela delle lavoratrici/tori degli appalti e un sistema di regole per la legalità per un modello di economia che tiene conto del rispetto delle regole per una economia sana e di sviluppo.

 

"E' un accordo molto importante che salvaguarda l'occupazione in termini di quantità e qualità attraverso la clausola sociale e l'applicazione del contratto nazionale di lavoro firmato dalle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale" dicono Laura Scalia (Cgil), Giovanni Ronchi (Cisl), Paola Vecchiarino (Uil).

 

"Un accordo - rimarcano - che valorizza il lavoro e rispetta la dignità delle lavoratrici e lavoratori in un settore come quello degli appalti dove il pericolo della precarietà e della scarsa qualità lavorativa è molto alto. Aver introdotto un sistema di rating di legalità che consente alle aziende sane e rispettose delle leggi di partecipare ai bandi di gara pubblici ad Impruneta qualifica il territorio e le istituzioni stesse".

 

“Nonostante il Nuovo Codice degli Appalti sia già molto stringente sulla materia - dichiara il sindaco di Impruneta Alessio Calamandrei - porre l’attenzione su un settore così importante era doveroso. Anche il controllo sulle aziende è già molto preciso, e fino ad oggi nel nostro comune non ci sono stati casi di malavita infiltrata nelle aziende, ma l’attenzione è e deve rimanere molto alta".