Testata Gazzettino del Chianti
8.02.2019    h 09:05    Di   Redazione
"Cap: il Comune chiede mantenimento degli esistenti ma Poste non risponde"
Il commissario Bruna Becherucci: "Il mantenimento dei Cap comporta indiscutibili vantaggi"
immagine

BARBERINO TAVARNELLE - "Il Comune unico di Barberino Tavarnelle, che da tempo sta seguendo con attenzione e puntualità la propria richiesta di mantenimento dei codici di avviamento postale esistenti, non ha ricevuto ad oggi alcuna risposta da Poste Italiane".

 

Lo dice una nota diffusa dall'amministrazione comunale, anche in seguito alle proteste che in questo inizio di anno (il Comune unico è partito dall'1 gennaio) non hann tardato a farsi sentire.

 

Fra queste, quella relativa alle Poste: "Nonostante le lettere, inviate in più occasioni, il Comune è ancora in attesa di conoscere l’esito dell’istanza" scrive ancora la nota.

 

La richiesta è stata sollecitata dall’attuale commissario prefettiziodel Comune unico, la dottoressa Bruna Becherucci.

 

“Nel rinnovare la richiesta - scrive la dottoressa Becherucci in una lettera indirizzata a Poste Italiane - si sollecita la risposta di codesto ente e si evidenzia che il mantenimento dei Cap comporta indiscutibili vantaggi per la collettività del Comune senza alcun aggravio per l’amministrazione postale”.

 

I Cap sono quelli di Barberino, corrispondente a 50021, e Tavarnelle con 50028.