Venerdě 22 settembre 2017  6:25
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
IMPRUNETA
20.09.2017
h 20:38 Di
Redazione
"Neanche con due avvocati il Comune di Impruneta mi ha fornito gli atti scuole scuole"
Materna via Roma e medie di piazza Accursio: la denuncia di Lorenzo Somigli (Lega Nord)
immagine

IMPRUNETA - "Vi avevo promesso novità sul fronte scuola e le novità non mancano. Avevo preso un appuntamento presso la sede di Tavarnuzze del Comune per visionare finalmente gli atti che, seppure solo alcuni, ho cominciato a richiedere nel gennaio 2017. Ero accompagnato da due avvocatesse visto che per far valere i propri diritti non di rado il cittadino deve ricorrere alle vie legali".

 

Inizia così il racconto di Lorenzo Somigli, coordinatore Lega Nord Chianti. Al centro di tutto, come spesso è capitato negli ultimi tempi, il tema scuole.

 

"Eravamo lì - prosegue - per prendere visione degli atti amministrativi e delle perizie tecniche con cui è stato posto fine alla materna di via Roma e alle scuole medie Accursio da Bagnolo, decisioni, ricordiamolo, pesantissime. L'incontro è stato infruttuoso perché il funzionario, in imbarazzo perché dopo una ricerca negli archivi del Comune, attesa mesi e mesi e passata attraverso due dirigent, mi sono stati consegnati documenti che probabilmente potevo trovare da solo nel sito del Comune, come hanno confermato i legali".

 

"Un atto - continua - si riferisce ad un sopralluogo avvenuto in data 16 novembre 2012 e l'altro di lavori alla scuola d'infanzia (170.000 euro) porta la firma del sindaco Ida Beneforti e la data del 22 maggio 2013 . Atti che non rispondono a quello che ho richiesto. In sostanza da gennaio ad oggi non mi è stato ancora fornito l'atto con cui è stata chiusa la scuola materna di via Roma e quello di valutazione tecnica che ne costituisce il presupposto”.

 

"Per quanto riguarda la scuola media - spiega il coordinatore chiantigiano del Carroccio - alla cui chiusura mi sono interessato a partire da giugno, invece mi è stata data la sola ordinanza (n.187 del 28/10/2016) di chiusura, mentre sono ancora in attesa di poter leggere i documenti che danno conto delle ragioni tecniche che hanno portato il sindaco a emettere l'ordinanza stessa. Hanno promesso di inviarmeli per e-mail quanto prima".

 

"Mi stupisce - rimarca - che relativamente alla media Accursio da Bagnolo mi siano stati forniti degli atti, che mi riservo di visionare, mentre sulla materna Luca Della Robbia niente di rilevante: posso anche lontanamente supporre che quel sopralluogo valga come una perizia tecnica ma ho forti dubbi a riguardo, ad oggi sembra che non esista un atto con il quale è stata disposta la chiusura".

 

"Mi auguro - conclude Somigli - che prima dell'8 novembre, giorno dell'udienza al TAR - al quale mi sono dovuto rivolgere stanco di aspettare di poter visionare questi documenti, l'ente dimostri di aver capito che arrivare in fondo con chiarezza a queste vicende è anche nel suo interesse, non fosse altro che per una questione di credibilità. In assenza di risposte totalmente soddisfacenti, vi assicuro, non ci fermeremo".

ARCHIVIO NOTIZIE