Sabato 28 marzo 2020  16:25
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
TAVARNELLE V.P.
28.03.2020
h 10:11 Di
REDAZIONE
Barberino Tavarnelle. Scuola e Comune consegnano tablet e pc alle famiglie in difficoltà
Consegna finalizzata a garantire agli studenti la didattica a distanza attivata dall'Istituto comprensivo Don Milani
immagine

BARBERINO TAVARNELLE - Non lasciare indietro nessuno, aiutare le famiglie che nel contesto della crisi epidemiologica hanno bisogno più che mai di essere supportate sul piano educativo.

 

E’ l’obiettivo condiviso dall’Istituto comprensivo Don Milani e dal Comune di Barberino Tavarnelle che stanno lavorando insieme, nella fase dell’emergenza sanitaria in corso, per garantire forme di sostegno concreto ed effettivo ai cittadini più fragili.

 

Gli assessori Marina BarettaGiacomo Trentanovi e la dirigente scolastica Paola Salvadori sono impegnati nell’attuazione di un’operazione di rete che mira a rendere paritarie le condizioni di apprendimento degli studenti del territorio attraverso la modalità della didattica a distanza, entrata nelle case degli studenti durante il periodo di sospensione dell’attività scolastica.

 

L’intervento di solidarietà che partirà dalla prossima settimana è la consegna di una quindicina di tablet, di cui era già in possesso l’Istituto comprensivo Don Milani, destinata alle famiglie che sono state individuate sulla base delle richieste pervenute ai servizi sociali del Comune e agli stessi insegnanti, dopo aver effettuato un’analisi dei bisogni attuali.

 

“Sono circa tredici tablet e due pc - dichiara la dirigente scolastica Paola Salvadori - che metteremo a disposizione degli allievi delle primarie e delle medie e delle loro famiglie in comodato d’uso per quei casi in cui si registra carenza di strumenti tecnologici adeguati, necessari allo svolgimento dell’insegnamento digitale e dell’e-learning, il momento che stiamo vivendo impone massima attenzione alle realtà più deboli. Grazie all’impegno e alla disponibilità degli insegnanti, riusciamo ad attivare lezioni e contatti on line a distanza permettendo agli studenti di non restare indietro con i programmi didattici”.

 

“Se il rischio del contagio da Coronavirus costringe gli studenti a tenersi a distanza dai loro banchi - aggiungono gli assessori Marina Baretta e Giacomo Trentanovi - la collaborazione solidale tra Comune e Scuola interviene per riavvicinarli virtualmente e fornire alle famiglie che ne sono sprovviste tablet o pc. Il nostro intento è quello di garantire a tutti lo stesso passo, pur nella difficoltà dell’emergenza. Priorità assoluta è la riduzione di quella forbice sociale che, in un momento complesso come quello che stiamo vivendo, senza contatti né relazioni con l’esterno, confinati ciascuno nelle proprie case, può dilatarsi progressivamente. Noi restiamo uniti e lavoriamo, ora più che mai, nell’interesse della vita della nostra comunità, per la tutela dei diritti di tutte le studentesse e tutti gli studenti di Barberino Tavarnelle”.

 

Le famiglie, una volta contattate dall’Istituto comprensivo, si dovranno recare giovedì 2 aprile all’esterno della scuola secondaria di primo grado Il Passignano per ritirare il tablet che sarà consegnato dal personale della scuola munito di dispositivi di protezione.

 

La consegna avverrà nel pieno rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid-19.

ARCHIVIO NOTIZIE