Marted́ 30 maggio 2017  7:21
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
CHIANTI F.NO
29.05.2017
h 16:37 Di
Antonio Taddei-Matteo Pucci
Fra code, brindisi e ministri: il taglio del nastro del by-pass del Galluzzo
Presenti Delrio, Luca Lotti, i sindaci. Automobilisti inferociti per le code lungo la Firenze-Siena. Ora è aperto
immagine

IMPRUNETA-FIRENZE - Ministri e sindaci, fasce tricolori e sorrisi, taglio del nastro e automobilisti inferociti per i km di coda in ingresso su Firenze lungo l'Autopalio (oggi è stato pure aperto un cantiere sulla via Cassia a Tavarnuzze e c'era il Memorial Day al cimitero degli americani ai Falciani).

 

L'inaugurazione, nella mattinata di oggi, lunedì 29 maggio, del by-pass del Galluzzo, si è vissuta in una sorta di montagna russa in cui, alla fine, da un lato c'è stata la soddisfazione istituzionale e, dall'altro, la rabbia furibonda di moltissimi cittadini.

 

# L'EDITORIALE / By-pass del Galluzzo inaugurato. Ma ancora chiuso: fra code e... rinfresco

 

Presenti, fra gli altri, il ministro delle infrastrutture e trasporti Graziano Delrio, il ministro dello sport Luca Lotti, l’amministratore delegato di Atlantia e Autostrade per l’Italia Giovanni Castellucci, i sindaci di Firenze Dario Nardella, di Impruneta Alessio Calamandrei, quelli del Chianti Fiorentino e il sindaco di Siena.

 

I SINDACI DEL CHIANTI - In platea durante la presentazione

 

Intorno alle 12 il ministro ha tagliato il nastro tricolore. I lavori sono iniziati negli anni ’90 e sono stati più volte sospesi fino alla definitiva ripresa nel 2014. Da quel momento, l’opera è stata completata in poco più di due anni e oggi viene consegnata all’Anas, che ne curerà la gestione.

 

IL SINDACO DI IMPRUNETA ALESSIO CALAMANDREI

 

Il primo a prendere la parola è stato il sindaco di Impruneta Alessio Calamadrei: "Non avrei mai immaginato di arrivare a inaugurare questo nuovo tratto, ed è motivo di orgoglio ed emozione. Tra i tanti ringraziamenti in particolare voglio farne a chi, al Galluzzo e ai Bottai, in tutti questi anni ha dovuto sopportare l’immensa mole di traffico".

 

"Noto un particolare - ha concluso - non è segnalata nei cartelli stradali l’uscita di Impruneta, ma mi hanno rassicurato gli addetti ai lavori che provvederanno... a rimediare".

 

“Personalmente sono molto soddisfatto che si sia giunti a un'inaugurazione che interessa direttamente anche la comunità di Impruneta che ho l'onore di rappresentare, in particolare le località di Bottai e Tavarnuzze" ha proseguito poi nel pomeriggio Calamandrei affidando a una nota le sue valutazioni.

 

IL SINDACO DI IMPRUNETA - Alessio Calamandrei

 

"Siamo alla felice conclusione di un percorso lunghissimo - ha continuato - che ho avuto modo di seguire in prima persona, sia quando frequentavo il primo anno di architettura e il sindaco di Firenze era Giorgio Morales, sia per aver fatto parte a suo tempo della commissione assetto del territorio del Quartiere 3. Diciamo che la mia è una felicità che arriva da lontano, ma non è questo il punto".

 

"La soddisfazione - ha rimarcato - nasce principalmente dal vedere finalmente realizzata ed attiva un'opera che consentirà di alleggerire notevolmente il traffico di un'area che coinvolge centri importanti quali Firenze, Galluzzo, Scandicci, Impruneta e l'intero Chianti Fiorentino e che è attraversata dalla Superstrada Firenze-Siena e dall'Autostrada del Sole. Un traguardo importantissimo, dunque, da cui partire per proseguire verso nuove azioni di miglioramento della qualità della vita di chi abita in queste zone e di chi da esse quotidianamente transita”.

 

# FOTOGALLERY / By-pass del Galluzzo aperto: lo abbiamo... percorso per voi. E vi spieghiamo perché ci sono ancora code...

 

LA DESCRIZIONE DELL'OPERA

 

L'opera, che rientra fra i lavori di ampliamento alla terza corsia dell'Autostrada del Sole, dovrà assicurare un notevole miglioramento della viabilità in entrata e uscita da Firenze.

 

Il tracciato si sviluppa per una lunghezza di circa 4 km, ricade nei Comuni di Firenze e di Impruneta e comprende tre gallerie (Le Romite lunga 255 metri, Poggio Secco di 1231 metri e Del Colle di 660 metri) e un viadotto (105 metri), per un investimento di circa 60 milioni di euro.

 

Il by-pass del Galluzzo è stato progettato con soluzioni all'avanguardia per la tutela dell'ambiente e per la sicurezza.

 

Le gallerie sono attrezzate con le più avanzate dotazioni impiantistiche (illuminazione a led, ventilazione regolabile, pannelli di avviso all'utenza, videosorveglianza, ponti radio). In quella di Poggio Secco, è stato installato un innovativo sistema antincendio a diluvio, che utilizza acqua e schiuma oltre al rilevamento automatico degli incendi.

 

Il by-pass ha aperto ufficialmente i battenti nel pomeriggio, ma ci sono ancora alcune problematiche dovute a restriginimenti di carreggiata sulla parte finale della Firenze-Siena (che dovrebbero essere risolti domani). Con conseguente formazione di code sull'Autopalio.

 

LE CODE - In Autopalio

 

L'ASSESSORE REGIONALE CECCARELLI: "LO ABBIAMO ATTESO A LUNGO"

 

"Lo abbiamo aspettato per un bel po' e ora possiamo finalmente utilizzarlo. Il by-pass del Galluzzo è un'opera per la quale la Regione si è battuta e si impegnata, in quanto si tratta di un intervento destinato a sciogliere uno dei nodi della mobilità nell'area urbana fiorentina".

 

Lo ha detto l'assessore a infrastrutture e trasporti della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli, durante la cerimonia di inaugurazione della struttura.

 

"Il prolungamento della superstrada che si realizza con questa opera - ha aggiunto Ceccarelli - consentirà di drenare il traffico da e per Firenze proveniente dall'autostrada A1 e dalla SGC Firenze-Siena, alleggerendo il tratto di via Cassia che attraversa il centro abitato di Galluzzo, semplificando la vita degli automobilisti e degli abitanti del luogo".

 

 

ARCHIVIO NOTIZIE