Mercoledì 1 aprile 2020  0:19
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
SAN CASCIANO V.P.
17.02.2020
h 08:53 Di
ANTONIO TADDEI
"Ancora una volta i bisogni dei cani lasciati davanti a negozi e case: adesso basta"
Denuncia di Stefano Secci, macellaio in via IV Novembre: "I più arrabbiati sono i padroni che rispettano le regole"
immagine

SAN CASCIANO - Purtroppo siamo di nuovo a scrivere dell’inciviltà di chi non raccoglie gli escrementi del proprio cane.

 

Siamo in centro, per esattezza in via IV Novembre, dove da alcuni giorni è messa a dura prova la pazienza di chi gestisce i negozi.

 

"Ho messo alcune foto anche su Facebook - ci dice Stefano Secci, titolare di una storia macelleria proprio in via IV Novembre - dove si vede chiaramente che non solo davanti al mio negozio, ma anche ad altri, comprese le abitazioni, si lasciano fare i bisogni ai propri cani senza raccogliergli".

 

 

"Tengo a precisare - sottolinea Stefano - che non ho nulla contro i cani, il problema sono i padroni (e grazie a Dio non tutti). E devo dire che proprio chi ha il cane è maggiormente indignato contro chi fa finta di niente e non raccoglie i loro bisogni".

 

"Proviamo - rilancia - a metterci nei panni di chi, camminando lungo il marciapiede, quei bisogni li calpesta, i bambini, gli anziani, ma anche le persone disabili! Non è giusta questa indifferenza".

 

Un problema che sembra davvero difficile da risolvere. E come ha detto giustamente Stefano, i più indignati sono i padroni degli amici a quattro zampe che girano con i sacchetti e rispettano le regole. Oltre, naturalmente, a chi subisce i disagi del caso: compreso chi ha un esercizio commerciale e ogni giorno si trova davanti all'ingresso questo... "panorama".

ARCHIVIO NOTIZIE