Marted́ 30 maggio 2017  7:26
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
BAGNO A RIPOLI
27.05.2017
h 12:57 Di
Redazione
Antisismica ed ecologica: ecco la nuova palazzina della scuola Granacci
L'inaugurazione della struttura che ospita la segreteria didattica, il primo edificio a Bagno a Ripoli completamente in legno
immagine

BAGNO A RIPOLI - Duecento metri quadrati di uffici realizzati interamente in legno, per una palazzina ecologica e sicura sotto il profilo antisismico, costruita secondo i principi dell'architettura sostenibile e del risparmio energetico.

 

Alla scuola secondaria di primo grado “Francesco Granacci” di Bagno a Ripoli è stato inaugurato il nuovo edificio che ospiterà la segreteria didattica dell'Istituto comprensivo “Teresa Mattei”. 

 

“Con l'ampliamento della Granacci – dicono sindaco e assessori – si aggiunge un ulteriore importante tassello al percorso di valorizzazione dell'edilizia scolastica del territorio, una delle principali priorità del nostro mandato di governo. Il nostro Comune sta investendo molto per avere scuole più belle, attrezzate e soprattutto più sicure. Un diritto per le bambine e i bambini che vi trascorrono buona parte della loro giornata e per le loro famiglie, e un vero e proprio segnale di civiltà”. 

 

Il taglio del nastro della nuova palazzina è stato accompagnato da una visita al cantiere per la ristrutturazione della palestra. I lavori qui proseguiranno nei mesi estivi per fare in modo che a settembre, alla ripresa dell'anno scolastico.

 

Per realizzare la palazzina della segreteria, progettata dagli uffici tecnici del Comune di Bagno a Ripoli, sono stati investi  543 mila euro circa. I lavori sono stati svolti dall'impresa H.C. Srl di Favara (Agrigento).  

 

L'inaugurazione della palazzina della Granacci è stata l'occasione per presentare pubblicamente i rendering degli interventi alle scuole “Michelet” dell'Antella, “Cocchi” di Balatro e “Enriquez Agnoletti” di via del Padule. Per la prima, è prevista la ristrutturazione dell'edificio con un sostanziale miglioramento in senso energetico ed acustico, oltre al rifacimento del giardino con la realizzazione di orti didattici.

 

Per la seconda, è in programma la risistemazione dell'area verde esterna con la creazione, tra le altre cose, di aule didattiche all'aperto e spazi giochi. L'intervento più importante, anche sotto il profilo delle risorse impiegate, pari a 3 milioni e mezzo di euro, è previsto per il complesso del Padule dove la scuola primaria sarà ampliata e la scuola dell'infanzia riqualificata. Qui, con uno step successivo, sarà realizzata anche una nuova palestra, e gli spazi esterni saranno risistemati con la creazione di verde attrezzato, percorsi pedonali e un parcheggio. Gli interventi alla Michelet e alla Cocchi partiranno tra l'estate e l'autunno. Alla Enriquez Agnoletti si inizierà ad anno nuovo.

 

ARCHIVIO NOTIZIE