Venerdě 22 settembre 2017  6:22
il Gazzettino del chianti e delle colline fiorentine
BAGNO A RIPOLI
19.09.2017
h 11:53 Di
Silvia Rabatti
Un defibrillatore per Grassina: inaugurato (in piazza) lo strumento salva-vita
Nel cuore del paese, fra l'edicola e la banca: protetto e sorvegliato dalla telecamera già presente
immagine

GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) - Un defibrillatore per Grassina, per i grassinesi e per tutti quelli che sfortunatamente ne potrebbero avere bisogno.

 

Una piccola macchina intelligente fondamentale in certi momenti,  lì a disposizione del prossimo, inaugurata domenica 17 settembre alla presenza del presidente della Fratellanza Popolare e Croce d’Oro Grassina Michele Cotugno,  in rappresentanza anche di tutte le altre associazioni di volontariato, e del sindaco Francesco Casini insieme all’assessore Enrico Minelli. Oltre naturalmente ai tanti cittadini intervenuti.

 

Dopo la messa officiata da don James e don Marco, eccezionalmente in piazza Umberto I, l’attenzione è stata rivolta proprio al posizionamento di questo importante strumento nello spazio che c’è tra l’edicola “Libri & Giornali” e la Banca di Credito Cooperativo Banco Fiorentino.

 

 

Una ubicazione di facile accesso nel caso in cui debba essere usato, adeguatamente protetto e sorvegliato dalla telecamera già presente sulla strada starà lì come una sentinella.

 

Ed è proprio in merito a come deve essere usato che il presidente della Fratellanza ha ricordato, nel suo discorso che ha preceduto il taglio del nastro, che a breve presso i locali dell’associazione cominceranno i corsi base di formazione per volontari durante i quali verranno fornite anche le informazioni su questo argomento.

 

Ha ricordato che tali macchine hanno raggiunto un livello di semplicità nell’utilizzo che le rendono facilmente manovrabili anche ai non esperti, ma l’invito a diventare volontario è sempre e comunque aperto e rivolto a tutti.

 

Inoltre ha ricordato che tutte le altre associazioni di Grassina (Parrocchia di San Michele Arcangelo, Associazione Orizzonti onlus, Acli, Cat, ASD Belmonte AG, Calcit, Casa del Popolo e Albor Grassina) si sono adoperate per organizzare la prima festa del volontariato, "Volontariando", ringraziandole perché "il successo che ne è derivato ha permesso così ai grassinesi di partecipare alle iniziative proposte raccogliendo i fondi che sono serviti per acquistare il defibrillatore".

 

 

Un grande grazie è andato naturalmente all’associazione Soci Coop e al Banco Fiorentino che hanno devoluto un contributo economico non meno importante.

 

Anche il sindaco Casini, la cui amministrazione aveva patrocinato "Volontariando", ha espresso profonda soddisfazione "nell’aver visto realizzarsi questa posa, segno di grande civiltà per una comunità che prende coscienza di quanto ogni cittadino può improvvisamente diventare importante per il prossimo".

ARCHIVIO NOTIZIE