spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno: al via il voto per il rinnovo

    In sei seggi fino a venerdì. Altri 42 saranno poi aperti sabato 6 aprile. Tutte le informazioni

    FIRENZE – Pronti, via: sono aperti i primi 6 seggi per le elezioni del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno (in foto sopra il presidente uscente Marco Bottino).

     

    Si tratta dei seggi settimanali (in cui comunque ogni consorziato può votare) aperti nelle sedi del Consorzio e delle Unioni dei Comuni del Mugello e della Val di Bisenzio: Borgo San Lorenzo (via Palmiro Togliatti, 45); Empoli (piazza del Popolo, 33); Firenze (via Verdi, 16); Pistoia (via Traversa della Vergine, 81); Sesto Fiorentino (via del Cantone, 45); Vernio (via del Bisenzio, 351, dal 2 al 4 aprile); Vaiano (piazza del Comune, 4), nei giorni 5-6 aprile).

     

    Sabato 6 aprile sarà invece poi "election day" con altri 42 seggi allestiti in diversi comuni del comprensorio: elenco completo disponibile su cbmv.it/elezioni2019/seggi.

     

    Per votare è sufficiente presentarsi in uno qualsiasi dei seggi con un documento d’identità (o documentazione che attesti la legale rappresentanza in caso di persone giuridiche); si vota esprimendo una sola preferenza tra i candidati della sezione di appartenenza per la quale sarà consegnata una sola scheda.

     

    Info: cbmv.it/elezioni2019.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...