spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Scelgo Castelnuovo Berardenga sostiene la legge di iniziativa popolare sull’antifascismo

    Invito alla cittadinanza a firmare in difesa dei valori repubblicani ed antifascisti: "L'antifascismo non è un valore immobile - dicono - ma un qualcosa che va ribadito ogni giorno".

    CASTELNUOBO BERARDENGA – Il gruppo di maggioranza di centrosinistra Scelgo Castelnuovo Berardenga sostiene la legge di iniziativa popolare sull’antifascismo.

    “L’antifascismo non è un valore immobile – dicono – ma un qualcosa che va ribadito ogni giorno”.

    “Allo stesso modo – proseguono – se il fascismo come regime è finito in Italia nel 1945, i fascisti continuano ad esserci con le stesse idee e gli stessi metodi: le aggressioni fasciste e la violenza strutturale dei gruppi di estrema destra sono un pericolo per il Paese e per la democrazia”.

    “Purtroppo – aggiungono – si sta assistendo in questi anni ad un pericoloso processo di normalizzazione del neofascismo che proliferano nei quartieri, fanno propaganda ed ostentano impuniti i simboli del passato”.

    “E’ necessario non voltarsi dall’altra parte – esortano – e reagire: la proposta di Legge di Iniziativa Popolare “Norme contro la propaganda e diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti” è un piccolo, ma significativo passo in avanti”.

    “La legge di iniziativa popolare – spiegano – è una proposta dal basso che introduce nell’ordinamento pene severe per la propaganda fascista e nazifascista sia in pubblico sia sul web”.

    “Scelgo Castelnuovo Berardenga – concludono – aderisce con convinzione all’iniziativa ed invita i cittadini a recarsi presso gli uffici comunali competenti per la sottoscrizione”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...