mercoledì 3 Marzo 2021
Altre aree

    Barberino Tavarnelle: tre giorni di eventi on line per celebrare la Giornata della memoria

    Un ricco cartellone di iniziative popolerà il web con i video e i contributi artistici degli allievi della secondaria e delle associazioni musicali e teatrali

    BARBERINO TAVARNELLE –  Eventi on line e nelle scuole per non dimenticare, interpretati dagli studenti per gli studenti, concerti, letture, cortometraggi e spettacoli teatrali in collaborazione con le associazioni culturali del territorio.

    Non solo un momento per celebrare la Giornata della Memoria nel territorio di Barberino Tavarnelle ma una carrellata di iniziative virtuali che si alterneranno tra le maglie della rete per gridare ancora una volta contro l’orrore della Shoa.

    È una voce collettiva quella che si innalza dal web, in occasione delle celebrazioni del 27 gennaio, con i volti, le emozioni, le esperienze, i progetti educativi e culturali dell’istituto comprensivo “Don Lorenzo Milani”, di professionisti del mondo teatrale, come l’attore e regista Massimo Salvianti, curatore di un progetto di Arca Azzurrra Formazione, delle associazioni locali tra cui la scuola di Musica Officine Creative del Chianti, l’associazione culturale Chièdiscena, l’associazione Culturale Marcialla con il Teatro comunale Regina Margherita di Marcialla.

    “Gran parte degli eventi messi in cartellone sono frutto della partecipazione attiva della nostra comunità che ha risposto positivamente alla richiesta del Comune – dichiarano gli assessori Marina Baretta e Giacomo Trentanovi – di formulare proposte culturali legate al tema della memoria da promuovere e veicolare attraverso gli strumenti e i canali digitali della Regione Toscana. Riteniamo che la rievocazione del 27 gennaio sia un’importante occasione di formazione, oltre che un evento commemorativo”.

    “E’ necessario – aggiungono – tenere in vita la tragedia dell’Olocausto non solo attraverso forme di spettacolo di qualità ma anche con attività laboratoriali e percorsi formativi che mettano in primo piano il valore educativo e civico della memoria e coinvolgano direttamente il mondo scolastico”.

    Promosso dal Comune di Barberino Tavarnelle, un ricco cartellone di appuntamenti digitali, in programma dal 27 al 31 gennaio, si prepara a riaffermare il valore della memoria a ricordare le persecuzioni, le leggi razziali e coloro che si sono opposti al progetto di sterminio con il coinvolgimento attivo della comunità.

    Tutti gli eventi saranno disponibili sui canali social e sulle pagine Facebook dell’Istituto comprensivo Don Milani e delle altre associazioni che hanno collaborato alla realizzazione del calendario culturale, teso a ricordare la Giornata della Memoria in modo unitario e condiviso.

    Il programma

    Le iniziative si aprono il 27 gennaio dalle ore 9.30 alle ore 12.30 presso l’Istituto comprensivo Don Milani con la “Piccola Staffetta della Memoria”, un percorso all’interno del curricolo di educazione civica, con la partecipazione degli allievi della scuola secondaria.

    Gli studenti delle terze classi coinvolgeranno i compagni delle altre classi con una sequenza serie di video preregistrati e letture estemporanee per piccoli gruppi sul tema dell’Olocausto e del razzismo.

    Alle ore 18 sotto la guida di Massimo Salvianti, il consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi dell’Istituto comprensivo interpreta brani tratti dalle pubblicazioni di Liliana Segre.

    L’evento “Fino a quando la mia stella brillerà – Le parole di Liliana Segre” sarà disponibile sulla pagina Fb e il canale YouTube dell’Istituto comprensivo di Barberino Tavarnelle.

    Alle ore 21 la Giornata della Memoria volerà sulle ali della musica con il concerto organizzato dalla Scuola di Musica Officine Creative del Chianti “Per non dimenticare…Giornata della Memoria”.

    L’evento, visibile sugli strumenti social della scuola e del Comune, propone musica, letture e immagini a cura dei docenti.

    Il 30 gennaio sarà la volta del Gruppo Teatro Chièdiscena che ha messo in programma alle ore 21 il cortometraggio di Sara Fioretto “Il cielo addosso” (Fb Comune e Sara Fioretto).

    Ultimo appuntamento è quello previsto il 31 gennaio alle ore 21 e vede protagonista l’Associazione culturale Marcialla che gestisce il Teatro comunale Regina Margherita con l’evento “Al di là della notte”, estratto recitato dall’opera “Eichmann, dove inizia la notte” di Stefano Massini (Fb Teatro Regina Margherita Marcialla/Comune e canale YouTube Comune).

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...