lunedì 28 Settembre 2020
Altre aree

    Con la mediazione della Camera di Commercio affitti commerciali ridotti dal 20 al 50%

    In questo momento così difficile il 75% dei fascicoli aperti dal servizio della Camera si è chiuso con successo. La procedura resta gratuita fino a tutto dicembre

    FIRENZE – Con il 75% di accordi raggiunti, in molti casi addirittura nel corso del primo incontro, il servizio di mediazione sugli affitti commerciali della Camera di Commercio ([email protected]), gratuito fino al prossimo 31 dicembre, in linea con lo spirito del patto per favorire la rinegoziazione dei canoni di locazione promosso dalla Prefettura lo scorso giugno, si sta dimostrando uno strumento efficace.

    La riduzione oscilla da un 20 a un 50% dell’affitto, per un arco di tempo di alcuni mesi. Una boccata d’ossigeno importante in un periodo così difficile a causa della crisi causata dalla pandemia da Covid-19.

    “Il nostro servizio di mediazione prevede una procedura snella, gestita prevalentemente online, senza costi e con mediatori professionali, formati e iscritti all’albo del ministero di Grazia e giustizia, di grande competenza giuridica e negoziale”, commenta il segretario generale della Camera di Commercio di Firenze Giuseppe Salvini.

    Alla ventina di fascicoli già chiusi se ne stanno aggiungendo di nuovi ogni settimana, a riprova che il tema è caldo (i casi “a rischio contenzioso” nel comune di Firenze ad esempio sono circa 1.500 su 6mila affitti commerciali).

    Il taglio del costo del servizio (le parti devono sostenere solo le spese di avvio della procedura, pari a 48,80 euro) è stato possibile grazie ai mediatori professionali che si sono resi disponibili e hanno ridotto drasticamente i loro compensi.

    La rapidità dei tempi (anche solo un mese per chiudere la pratica) e la straordinaria percentuale di successo del tentativo di mediazione (75% contro una media del 50% negli altri casi di mediazione) confermano l’utilità del servizio.

    Che rappresenta la strada maestra per provare a evitare i tempi (e le incertezze) delle aule di Tribunale.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino